New York, maratona “speciale”

ros

Per un maratoneta correre a New York è il coronamento di un sogno che a volte ti fa nascere e rinascere. C’è sempre una maratona da conquistare ma ora la sfida è un’altra.  Vale per i grandi campioni, vale per tutti. Vale per il professor Gabriele Rosa che nel mondo dell’atletica è un punto fermo. È il tecnico che ha scoperto gli atleti keniani, che ha insegnato loro che la corsa non era solo il cross, che li ha allenati e che li ha fatti vincere. Praticamente tutto e più di tutti. Con Paul Tergat, Martin Lel e il compianto Samuel Wanjiru, solo per citarne […]

  

Miglietti sfida quattro deserti

migl

I tuareg che lo hanno seguito in tante sue avventure lo chiamano «Rajil Cra» l’uomo che corre. Ma Stefano Miglietti 52anni, bresciano, imprenditore, padre di tre figli è l’uomo dei deserti anche se da sempre passa con disinvoltura dalle traversate sahariane a quelle nei ghiacci nei luoghi più freddi del pianeta.  Così dopo una pausa di sette anni, l’ultratleta bresciano si rimette in marcia, per realizzare un’impresa che finora non è mai riuscita a nessuno: «L’amore per i deserti è una cosa che ritorna- ha spiegato pochi giorni fa presentando il suo progetto al Bianchi Cafè a Milano- Ora cercherò […]

  

La bici è il sole che ti frigge il cervello

vf

Piove, ha piovuto, pioverà. Comincia anche a far freddo e le lancette dell’orologio messe indietro un’ora cancellano ogni sogno. E’ la fine: alle cinque del pomeriggio è già inverno. Perche per chi  va in bici l’autunno non esiste: o è inverno o è estate, tertium non datur . Due mondi più che due stagioni. Due modi di intendere la vita in sella con quelli che vanno in letargo e preparano i rulli e quelli che invece piuttosto si fanno tagliare un braccio. Passamontagna, copriscarpe, maglie termiche,  creme riscaldanti su piedi e mani, guanti da sci, imbottiti e mascherati, una via di […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Vigorelli-Ghisallo: serviva solo un po’ di coraggio…

Mettersi una mantellina e andare. Ci voleva solo un po’ di coraggio. Che serve sempre per conquistarsi qualcosa, un premio, un’emozione, una salita o un traguardo. E oggi il traguardo era sul Ghisallo, meta di ciclisti coraggiosi. Che sono arrivati fin lassù navigando a vista. Navigando dal Vigorelli al Museo di Fiorenzo Magni nella quarta edizione di una sfida che ricorderanno tutti, dal primo all’ultimo ognuno con la propria fatica, le foto, i brividi, i vestiti zuppi e gli occhiali appannati.  Acqua ovunque che all’inizio sembra che non puoi farcela ma poi ti abitui e “ci stai dentro…” come dicono […]

  

Venezia, maratona con l’acqua alta

venice

Acqua alta a Venezia. Che se per i veneziani è sempre una seccatura e per i turisti un’attrazione da fotografare e condividere sui social,  per chi deve correre una maratona è un problema non da poco. E basta dare un’occhiata alle immagini della 33ma Venicemarathon che si è corsa stamattina per capire che la situazione negli ultimi chilometri non era delle più semplici con gli atleti costretti a guadare il percorso che dalle Zattere alla riva dei Sette Martiri non ha lasciato scampo a nessuno.  Bravi tutti quindi. Dall’etiope Mekuant Ayenew Gebre, favorito della vigilia  che ha concluso la gara […]

  

Giovanni Storti: “Correre a 60anni? Si diventa saggi”

giova

«Invecchiando si diventa più saggi e più lenti e bisogna farsene una ragione…»: regola 42 del suo ultimo libro, come i chilometri di una maratona, 195 metri compresi. Giovanni Storti, il Giovanni del trio con Aldo e Giacomo, è una ventina d’anni che corre: in montagna, nel Monferrato, in città ma anche nei deserti, sulle Ande, alle falde del Kilimangiaro dove pensava di trovare i Watussi, nella Valle della Morte tra California e Nevada. Insomma, ha fatto forse più chilometri che film, il che la dice lunga… «Ho iniziato a 40 anni dopo aver letto un libro di Pietro Trabucchi […]

  

Gravel roads e Ghisallo, le bici sono tante…

cn

Come diceva una vecchia rèclame  le bici«sono tante milioni di milioni…». Forse erano salumi, ma pazienza. Senza esagerare però si può dire che, nel weekend piovoso che si annuncia,  a Milano saranno tante.  Per tutti i gusti.  Per pedalare tra  gli sterrati del parco Sud e del Parco Ticino o dal Vigorelli fin sul Ghisallo . Da corsa ma anche «gravel», parenti lontane e vicine, perchè le «gravel» sono quelle bici da corsa un po’ più «robuste» e con le ruote più larghe che permettono di viaggiare o di avventurarsi sulla ghiaia delle strade bianche, permettono  qualche variazione sul tema. […]

  

Informazione, regole e sport contro ictus e infarto

ic

Se Maometto non va alla montagna…Sono i medici che escono dagli ospedali e vanno a spiegare cos’è la prevenzione incontrando i cittadini prima che diventino pazienti. La formula è semplice e funziona. Una breve relazione sull’ictus e sull’infarto, come si riconoscono, quali sono i comportamenti virtuosi e quelli a rischio e poi la parola alla platea che, con mille domande, prova a farsi chiarire ogni dubbio. «La prevenzione passa dall’Informazione» è stato il tema di una serata, organizzata nel Collegio dei padri Oblati di Rho con il contributo di Boehringer Ingelheim dal professor Giuseppe De Angelis, direttore Uoc Cardiologia dell’Asst […]

  

L’eredità olimpica ( se Milano la spunta)

pal

Sfida olimpica. Per il Comune, per la Regione, per gli atleti ma anche per la città. Un’olimpiade lascia sempre il segno, lascia sempre un’eredità. Sta poi al buonsenso di chi amministra trasformarla in un’opportunità ed evitare che luoghi e strutture restino dimenticate e abbandonate. I giochi invernali 2026, semmai Milano e Cortina dovessero spuntarla, sarebbero l’occasione perfetta per far ripartire a Milano l’edilizia sportiva e non solo. Il testa a testa con le altre candidate vede la candidatura italiana in «pole» perchè Calgary è praticamente bloccata fino al giorno del referendum previsto per il 13 novembre e Stoccolma dovrà fare […]

  

Correre è un’arte

Murakami_Markus Jans.JPG

…affronto i compiti che ho davanti e li porto a compimento ad uno ad uno, fino a esaurimento delle forze. Concentro l’attenzione su ogni singolo passo, ma al tempo stesso cerco di avere una visione globale e di guardare lontano. Come vengono giudicati il tempo che ottengo in gara e il mio posto in graduatoria, come venga considerato il mio stile, è di secondaria importanza. Ciò che conta per me, per il corridore che sono è tagliare un traguardo dopo l’altro con le mie gambe. Usare tutte le forze che sono necessarie, sopportare tutto ciò che devo e alla fine […]

  

CorriBicocca, l’università della corsa

bic

Cos’è la corsa? Più o meno tutto perchè alla fine ognuno trova un giusto motivo per correre. Ma cos’è può diventare la corsa in una grande città lo ha spiegato benissimo  stamattina Cristina Messa, rettore dell’Università Bicocca che proprio oggi festeggiava i vent’anni delle sua nascita con una garetta da cinque e dieci chilometri aperta a tutti intorno al campus: “La corsa è una festa che riesce a coinvolgere tutti- ha detto- Noi stiamo dedicando moltissimo tempo allo sport e questo è un segno molto positivo che fa bene a tutti quanti. Io non faccio la competitiva ma cammino molto volentieri. […]

  

La sindrome del benessere

Salute, sport e  felicità possono diventare una fissazione. Si chiama “Sindrome del benessere” e, già dal nome, si capisce che non è  qualcosa da augurare a qualcuno. Il risultato è il contrario di ciò che  dovrebbe essere e cioè  l’ossessione per lo sport. Che anzichè far bene e dar serenità provocherebbe ansia e depressione.  Insomma una brutta malattia. E ciò che succede quando lo sport, sia esso il semplice fitness, sia l’attività agonistica più esasperata, diventa l’unica ragione di vita. Ed è ciò che raccontano i ricercatori della Cass Business School  dell’UNiversità di Londra in uno studio intitolato appunto The Wellness Syndrome (La sindrome del benessere):  […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2019