Triathlon: doppietta azzurra nel mondiale junior

mal

Il cielo è azzurro sopra Losanna per una finale del mondiale di Triathlon che vede una doppietta italiana al traguardo come non si sperava di poter raccontare.  Beatrice Mallozzi (G.S. Fiamme Azzurre) conquista il titolo iridato di categoria davanti alla compagna di nazionale e di allenamenti Costanza Arpinelli (Minerva Roma) al termine di una esaltante gara su distanza sprint che ha visto le due azzurre, protagoniste dall’inizio alla fine. A completare il quadro di una giornata da ricordare c’è anche l’ottavo posto di  Alessio Crociani (Triathlon Team Riccione), l’unico azzurro al via, protagonista sin dall’inizio con una prova che  gli fa centrare l’obbiettivo della vigilia. Nella gara […]

  

La “Prosecco” vale un mondiale

pro

Sul podio si stapperà Prosecco, perchè un mondiale è sempre un mondiale, soprattutto se si corre sulle colline di Conegliano e di Valdobbiadene. Toccherà ai giornalisti giocarsela. Ventesima edizione di una prova in linea che regala sorrisi e gloria e che coinvolgerà più di duecento giornalisti provenienti da una ventina di Paesi. Sfida nella sfida che si correrà il 29 settembre in occasione della Prosecco Cycling, granfondo da migliaia di iscritti che  internazionale lo è da sempre ma che quest’anno, per un motivo in più, finirà tra le notizie da raccontare.  «I Campionati del Mondo di Ciclismo per Giornalisti – dichiara […]

  

Losanna, il triathlon incorona i suoi re

los

“Non abbiamo atleti in lizza per il titolo ma il nostro obiettivo è sempre quello della top-8, stavolta confrontandosi con tutti i migliori atleti del mondo”. Joel  Filliol, olympic performer director della nazionale azzurra  di triathlon guarda con fiducia l’orizzonte svizzero di Losanna dove venerdì, sabato e domenica si svolgeranno le finali della World  Triathlon Series 2019 che assegnerà le corone iridate ad èlite, Junior , Under 23 e paratleti oltre a prevedere due prove riservate agli Age Group. Tre giorni per giocarsela, non per vincere, ma per capire  punto è il lavoro di avvicinamento ai Giochi di Tokyo: ” Noi arriviamo a […]

  

Lo Stelvio dei ciclisti

ste

Si spengono i motori e lo Stelvio è dei ciclisti.  Lo Stelvio è il passo dove è scritta la storia. Dove chi ama pedalare prima o poi andrà.  Dove spesso si decide un Giro. E’ la Cima Coppi. E’ il passo dei sogni dove la fatica è un premio. E’ la salita più difficile anche se ce ne sono tante altre che sono peggio. Perchè si sale a quasi tremila metri, perchè è lunga quasi 26 chilometri e perchè le pendenze, anche se non proibitive, sono toste. Lo Stelvio sta al ciclismo come Wembley al calcio,  Wimbledon al tennis. E’ un romanzo a sè […]

  

Cassani, il bello di un Ct…

cas2

Il bello di un Ct non sono solo coppe  e medaglie. Non è l’oro europeo conquistato un paio di settimane fa ad Alkmaar da Elia Viviani, replica di quanto fatto un anno prima da Matteo Trentin. Non è solo il gran lavoro quotidiano fatto in nazionale, giovanili comprese, e ciò che Davide Cassani senza grandi proclami sta (ben) facendo in Federazione. Così lo incontri per caso una mattina  in Dds a Settimo Milanese, patria di nuotatori e triatleti,  e capisci al volo che per il ciclismo azzurro, ma per il ciclismo tutto, il Ct è uno spot perfetto,  un biglietto […]

  

Il ciclismo è noioso…Meglio

cic

Strano sport il ciclismo, uno dei pochi capaci di suscitare passione viscerale o disinteresse totale, non sono previste vie di mezzo. Difficile che chi non ce l’abbia del sangue santifichi i suoi pomeriggi estivi alle tappe di Giro e Tour o una sua serata per godersi una volata del Giro della Norvegia. E in momenti di astinenza valgono anche le replice. Non si scappa. Dalle due alle cinque ci si mette lì, davanti alla tv, e si aspetta che accada qualcosa ma anche se poi non accade nulla va bene lo stesso.  Anzi meglio. Le tappe noiose sono quelle dove […]

  

Petacchi è l’inutilità dell’antidoping che indaga nel passato

peta

Alessandro Petacchi è stato inibito fino al 14 maggio 2021 dall’Uci. Lo ha annunciato la stessa Unione ciclistica internazionale con una nota pubblicata sul proprio sito ufficiale. Il 45enne spezino, ritiratosi ormai da 4 anni, avrebbe  violato le regole antidoping nel periodo compreso fra il 2012 e il 2013, quando correva per la Lampre e per l’Omega Pharma-Quick Step. Come altri colleghi, era stato coinvolto nell’operazione “Aderlass” ed era stato sospeso:  ora le informazioni provenienti dall’Austria, raccolte e analizzate dall’associazione, hanno portato alla squalifica sino al 14 maggio 2021 per «uso di metodi-sostanze vietati». Il ciclista spezzino ha sempre rigettato le accuse, dichiarando […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Pillola anti-calore: la tecnologia cambia lo sport ( e gli atleti)

Maratona-new-york-675

Elettronica, satelliti, misuratori di potenza ed ora anche chip a forma di pastiglia che finisce nello stomaco e permette di valutare il grado di idratazione del corpo. Cambia lo sport. Sempre più tecnologico, robotico, controllato e monitorato. Cambia e fa la differenza perchè quando le prestazioni sono al limite la distanza tra la gloria di una medaglia d’oro e l’anonimato si misura in millesimi di secondo. Vale tutto se i regolamenti lo consentono. Vale tutto o quasi ma l’uomo (e la donna) che fine fanno? E allora si può discutere sulla nuova pillola elettronica che avrà lo scopo di proteggere […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Muore a 25 anni in pista sprinter dalla Russia

pv

Un arresto cardiaco durante un allenamento. E’ morta così Margarita Plavunova, 25enne sprinter della nazionale russa che si stava preparando per i prossimi Giochi olimpici di Tokyo. La giovane, che anni fa aveva anche lavorato come modella,  si è accasciata in un prato a bordo pista  durante una sessione di allenamento in un villaggio nel distretto di Morshansk, nella regione di Tamblov Oblast nella Russia occidentale. Secondo le prime notizie ufficiali che sono arrivate dalla federazione regionale russa di atletica leggera e diffuse dall’agenzia giornalistica Tass, la giovane è stata stroncata da un arresto cardiaco. I dati dell’autopsia diffusi dalla Federazione parlano […]

  

Sul muro di Berlino trionfa un’azzurra

be3be4be2be1be5be6

                      “È andato tutto bene nonostante alcuni inconvenienti fisici nei giorni precedenti. Sono riuscita a gestirmi e ad alimentarmi correttamente, ho mantenuto un passo regolare e non ho avuto momenti di vera sofferenza. La mia prima volta a Berlino, attraverso luoghi che hanno fatto la storia mondiale come il Ponte di Glienicke o il Checkpoint Charlie, è stata speciale. Ho realizzato di avere vinto solo quando ho sentito le voci delle persone all’interno dello stadio nello Jahn-Sportpark: in quel momento scompare ogni fatica. Ho percorso la pista d’atletica e alle […]

  

Radmarathon, dove osano i ciclisti

rad

Come sempre saranno i tiratori scelti austriaci con un potente colpo di cannone che farà tremare i sellini delle biciclette a dare il via ufficiale alla Oetztaler radmarathon, la più dura granfondo d’Europa. Poi il lungo serpentone di 4mila atleti lascerà Solden, in Tirolo, per dirigersi verso il fondovalle dell’Ötztal.  Lo scorso anno alla partenza c’erano zero gradi, quindi prima bisognerà vincere il freddo e poi la fatica perchè 238 chilometri con oltre 5.500metri di dislivello non sono una passeggiata neppure per gente allenata. La Radmarathon che si corre domenica primo settembre tra le gare ciclistiche è una delle più temute. Una sfida […]

  

E’ cieco: scalerà il Bianco

lab

Salirà sul Monte Bianco ad occhi chiusi ma non per scelta, non per aggiungere difficoltà a  difficoltà, non per farsi notare. Salirà sul Bianco ad occhi chiusi perchè David Labarre, 31 anni, alpinista di Tolosa, è cieco dalla nascita a causa di una retinite pigmentosa. Partirà a fine mese perchè lo sport è la sua vita e perchè non hai mai voluto rinunciare alle sfide e all’avventura diventando anche campione di calcio paralimpico e testimonial di molte iniziative benefiche rivolte ai bambini ricoverati per incoraggiarli nella guarigione. Il francese ha già alle spalle diversi record: nel giugno 2018 ha scalato […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2019