Bisognerebbe ricominciare a fare le capriole…

marathon-des-alpes-m-16943758

Bisognerebbe ricominciare a fare la capriola, come facevano i bimbi una volta eadesso non usa più…Bisognerebbe arsi una mossa ma ormai le parole d’ordine sembrano essere Facebook, twitter, instagram, youtube, whatsapp, linkedin, snapchat e probabilmente tanti altri  “social”  sconosciuti o dimenticati. Sempre più connessi, sempre più virtuali, sempre più sociali e  condividenti.  Chi l’avrebbe detto dieci anni fa che saremmo diventati così? Chi avrebbe mai pensato oggi, salendo su una carrozza della metropolitana milanese,  di non trovare nessuno a leggere un giornale, un libro, il“Tenero Giacomo” sulla Settimana enigmistica? Però ormai l’andazzo è questo. Dice una mia collega “che con lo smartphone può […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Anno nuovo, nuovo sport: l’importante è cominciare

coch

Anno nuovo e nuovi propositi. AD esempio cominciare a far sport, anche per chi non lo ha mai fatto oppure neanche mai pensato.  C’è chi gode a far fatica e chi invece no. Ma lo sport è  benessere se diventa pratica quotidiana. E non è mai troppo tardi per appendere le pantofole a chiodo. Conviene sempre. Anche a chi ha da un pezzo passato i 40, i 50 o i sessanta. Anche a chi nella vita non ha mai corso, nuotato o pedalato. Anche a chi non ha mai fatto una rampa di scale.  Anche per quella nutrita truppa di […]

  

Barkley marathon, la sfida di ogni anno

bark

«Ho tutte le mie pagine…». Un uomo sfinito, precipitato per un cinquantina di metri dal costone di una montagna del Tennesse, è rannicchiato per terra che sembra stia morendo. Non si regge in piedi, lo sorreggono la moglie, che è arrivata a soccorrerlo, e un gruppetto di curiosi tra cui si fa largo un «figuro» barbuto con un cappello a tesa larga e uno spolverino di pelle logoro e macchiato di olio. E’ impassibile. Guarda, controlla che i numeri delle pagine sporche e accartocciate che quel poveretto a terra gli mette in mano quasi fossero le sue ultime volontà corrispondano al […]

  

Addio a Erba, patron della Coppa Agostoni

erba

Non ha mai corso in bicicletta ma la bici ce l’aveva dentro e, a modo suo, ha segnato il tempo di uno sport che gli deve molto e lo ricorderà per sempre. È morto questa mattina all’alba, all’età di 84 anni, Romano Erba per  quasi mezzo secolo presidente dell Sport Club Mobili Lissone e patron della Coppa Agostoni. Passione vera la sua,  che ha portato la città dei mobili a diventare  uno dei luoghi sacri del ciclismo, una classica del calendario internazionale; che lo ha affiancato a figure grandissime del ciclismo come Fiorenzo Magni, Felice  Gimondi,  Eddie Merckx, Francesco Moser, Beppe […]

  

Cinque Mulini, 88 anni di storia

5

E’ già ora di alzare il sipario sulla Cinque Mulini numero ottantotto.  La storia dell’atletica passa di qui. Passa da San Vittore Olona per un giorno ombelico del mondo dell’atletica che conta. Passa dal Campo Sportivo di via Roma, dai mulini Cozzi e Meraviglia fino alla fattoria Chiapparini  fino al celebrato «Stadio del Cross». Più o meno così dal 1933. Un percorso di quasi tre chilometri su cui sono passati tutti i più grandi da Mario Fiocchi – il primo vincitore – a Jairus Birech, il keniano che ha trionfato l’anno scorso ad Alberto Cova l’ultimo italiano che si è imposto a […]

  

Santo Stefano, la bici, un presepe e il senso del Natale

mus

Un paio di ore di pedalata nella tiepida mattinata di Santo Stefano, la tappa a Robecco, il caffè e la foto al presepe che sta tra le acque del Naviglio ben ancorato agli argini con un paio di funi. E’ sempre lì ogni anno, tradizione di un Natale che poi è una festa semplice, non ha bisogno di tante (troppe) luci, cene, pranzi, doni e sfarzi per essere festeggiata. E la bellezza semplice di questo piccolo presepe di paese  riluce ancor di più se messa al fianco del «Super Christmas» milanese, così come lo ha chiamato con buona enfasi il […]

  

Pedoni e ciclisti uccisi? Indignarsi non serve piu

Sulle strade si muore e ci si indigna anche se ormai serve poco o nulla. Muoiono soprattutto pedoni e ciclisti e pare che tutti se ne accorgano solo ora, dopo che un paio di giorni fa a Roma un’auto  guidata da un ragazzo positivo all’alcol e alla droga che passava con il verde in una strada dove non si poteva attraversare ha travolto ed ucciso due ragazze di sedici anni. Tante colpe, una tragedia per tutti.  Pedoni, ciclisti, motociclisti è quasi una strage. Secondo i dati Aci-Istat infatti nel 2018 sono stati 609 i pedoni che hanno perso la vita […]

  

A Santo Stefano 5 chilometri per l’ospedale di Kalika

ka

«Tornavamo da una spedizione, non mi ricordo nemmeno quale. Eravamo in una pizzeria, io e Mario Merelli, e ci dicevamo, un po’ in italiano ed un po’ in dialetto, che sarebbe stato bello fare qualcosa anche noi, lasciare un segno tangibile in Nepal, che negli anni ci aveva dato tanto…». Marco Zaffaroni, alpinista di lunga data, racconta così la nascita di un progetto che nel 2010 ha portato al presidio sanitario Kalika, nel basso Dolpo. Oggi il Kalika Family Health Hospital è una realtà importante per la zona che dà aiuto a tanti villaggi e a una popolazione di diciotto mila mila persone, anima […]

  

Una corsa per l’ospedale di Kalika e il Nepal

kali

«Tornavamo da una spedizione, non mi ricordo nemmeno quale. Eravamo in una pizzeria, io e Mario Merelli, e ci dicevamo, un po’ in italiano ed un po’ in dialetto, che sarebbe stato bello fare qualcosa anche noi, lasciare un segno tangibile in Nepal, che negli anni ci aveva dato tanto…». Marco Zaffaroni, alpinista di lunga data, racconta così la nascita di un progetto che nel 2010 ha portato al presidio sanitario Kalika, nel basso Dolpo. Oggi il Kalika Family Health Hospital è una realtà importante per la zona che dà aiuto a tanti villaggi e a una popolazione di diciotto […]

  

Sport, medicina e tecnologia: “ma il medico resta al centro”

med

L’uomo sta diventando «bionico», nel vero senso della parola. Ma c’è un campo che fa spesso da apripista, in cui le tecnologie sono ormai decisive: lo sport. Le aziende stanno sperimentando e investendo, testano e brevettano fiutando un business a parecchi zeri. E se gli atleti fanno da cavia, la tecnologia che ora serve a raggiungere i record in pista e negli stadi finirà presto anche nella nostra vita quotidiana. Robotica, realtà virtuale, nuovi strumenti stanno cambiando la vita di tutti i giorni e la medicina applicata allo sport ( ma non solo) non sfugge. Negli ultimi vent’anni, le diagnosi, le […]

  

Inverno, le ruote “ingrassano”

tre1

Va dove ti porta il cuore oppure dove ti porta la  mountainbike. Che  è un po’ tutto ciò che tu decidi che sia: bici da strada, da campagna, da montagna, da mare e anfibio da spiaggette spesso irraggiungibili. Anche da fiume, seguendo le tracce, le centrali, i canali, le dighe e le invenzioni idriche di Leonardo sulle sponde dell’Adda. Un’ottantina di chilometri da Cernusco seguendo la Martesana  fino a Trezzo, Cornate, fino  a Paderno  e avanti ancora tra sterrati che affiancano le sponde di fiume calmo in una domenica mattina fredda e all’inizio un po’ nebbiosa come solo quelle padane sanno essere. Così si va, con […]

  

Cassani: “Via la patente a chi guida col telefonino”

cas

“Via la patente subito a chi guida con il telefonino”. Davide Cassani non ci gira intorno. “Bisogna fa capire alla gente che quando si guida, si guida e basta – spiega- non se ne può più di sentirgli dire, dopo uno scontro, non l’avevo visto. A questo punto servono campagne con immagini shock per tornare a strade rispettose di tutti”.  Il commissario tecnico azzurro sbotta quando viene a sapere che  Leonardo Pasquotto è stato investito da un’automobile ad Arbizzano in provincia di Verona mentre di allenava insieme con il fratello Alessandro. L’under 23, tesserato per il Sissio Team e ingaggiato per il […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2020