Meno male che torna il campionato…

Ci siamo. Ricomincia il campionato di calcio. La cura di tutti mali. Il quadrifarmaco che ci toglie l’ansia delle cattive notizie. Barcellona, la rambla, l’isis e i venti di guerra tra Usa e Corea? Tra poco sarà tutto dimenticato, tutta un’esagerazione, la solita montatura  della stampa. Finchè dura va bene così. Ma meno male che torna il campionato così potremo rivedere  gol, fuorigioco, leggere i labiali , discutere per ore, sere e giorni di centimetri, palle dentro o fuori, sulle interpretazioni della Var, moviola in campo finalmente.  Ospiti,  esperti, ore e ore di commenti, moviole e lavagne tattiche in tutte […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Via alla Vuelta, la vita continua

Domani comincia la Vuelta. E  anche se Aru, Nibali, Froome e compagni partono da Nimes in Francia,  la Vuelta è il Giro di Spagna che  in questa 72ma edizione ha ovviamente un significato diverso.  Pedalare servirà a molte cose.  Una sembra banale ma è diventata banale purtroppo perchè quello di Barcellona è solo l’ultimo di una serie di attentati con siamo stati costretti a fare i conti e a cui ci stiamo drammaticamente (forse) abituando. Così si dice e si continua a ripetere  che bisogna continuare a fare le cose di sempre. Anche a pedalare. Una normalità che va difesa e […]

  

Il rumore delle ruote grasse

der

Solo chi va in mountain bike sa qual è il rumore delle ruote grasse. E’ un rumore intenso che si fa via via più sordo quando si comincia a spingere sui pedali e la velocità sale. Non un sibilo. Più simile al suono di un utensile in un’officina perchè la mountain bike non è una bici da signori. E’ più roba da operai delle due ruote, nulla a che vedere con gli aristocratici della strada sempre tirati e puliti. E solo chi va in mountain bike sa quanto quelli che pedalano sulle bici da corsa non li vedono di buon occhio. […]

  

Uno “sceriffo” al Ghisallo

moser22moser2moser1

Per chi ama il ciclismo e per i grandi del ciclismo una visita in bici al Museo del Ghisallo non è una semplice pedalata. E non perché fin lassù, che si passi dal lago o da Erba, comunque bisogna salire, faticare, sudare perché così capita in salita, perché questa è la magia del ciclismo. Per chi ama il ciclismo la salita al Ghisallo è quasi un «pellegrinaggio» perché è un omaggio alla storia e al mito di uno sport che in quel museo è tenuto vivo dal presidente della Fondazione Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo Antonio Molteni e dalla […]

  

Dalle macerie rinasce la Amatrice-Configno

ama

“I turisti del terremoto per un giorno stiano a casa…”. Questo l’appello degli organizzatori della quarantesima Amatrice-Configno, gara storica di 8,5 chilometri che domenica prossima si correrà nonostante tutto e nonostante tutti. Nonostante le promesse tradite, nonostante le beffe, nonostante le inutili passerelle di chi qui è venuto solo per un tornaconto politico. Si correrà esattamente un anno dopo quel 24 agosto che ha cancellato vite, case, storia ma non la volontà di restare, rimboccarsi le maniche  e ricominciare. Si correrà perchè l’anno scorso fu l’ultimo evento sportivo che si corse ad Amatrice, quattro giorni prima del sisma. Ed Amatrice […]

  

L’ atletica costa troppo

Nessun risultato? Figuracce? Una sola medaglia? Per l’atletica azzurra i conti non tornano e i bilanci ( tutti fanno bilanci) sono drammatici. Ma non solo dopo questi ultimi mondiali. Pochi ragazzi che fanno sport,poche promesse, pochi campioni,  presidenti e tecnici di federazioni che sono sempre gli stessi e poi la cultura sportiva che manca  che si può sempre dire tanto non se la prende nessuno. Insomma polemiche.  Una che va sempre di moda e che torna anche oggi nei dibattiti è che da noi, in Italia, si fa poco sport e vinciamo poco (che poi non è vero) perchè non […]

  

Addio a Berruti, eroico in bici

539e0917f5d284947a006bd09e2637f02ba8aa31

Accanto alla sua bici. Lo hanno trovato esanime sulla provinciale 15 che da Bormida porta al Colle del Melogno. Ed  era scritto sicuramente da qualche parte che i giorni di Luciano Berruti,  savonese, 74 anni, simbolo del ciclismo eroico, sarebbero dovuti finire così. E’ forse la fine che aveva sognato, ammesso e concesso che una fine si possa sognare. Però ci si pensa. Ed allora, se ci si pensa, sicuramente  avrà pensato e ripensato che quando proprio sarebbe dovuta finire quello era il modo migliore. Morire in bici: pare una disgrazia. Per Berruti però forse non lo è anche se, […]

  

Bici, impariamo dai tedeschi…

dre

Se, se, se…torna in mente un mito di poesia come quella di Kipling. Ma qui si vola molto più basso, a sfiorare il qualunquismo di quei discorsi che di solito si fanno al bar. Che cerchi di ricacciare indietro però tornano perché spesso è ciò che vedi che condiziona i tuoi pensieri. E che fa saltare le tue categorie. Così torni in Italia dopo aver pedalato per giorni e chilometri sulle sponde del lago di Costanza in Germania e ti resta un po’ di amaro in bocca. Non per i posti bellissimi che ci sono anche da noi. Lindau, Mainau, […]

  

Robin Williams, tre anni e siamo qui

L’11 agosto di tre anni fa se ne andava Robin Williams. Un pezzo di storia del cinema, un pezzo di storia nella vita di una generazione. Robin Williams ciò che appare e ciò che è. Ciò che uno  immagina e ciò che scopre. Ciò  che uno si costruisce nella mente e poi gli viene portato via. Non si dovrebbe mai smaniare per conoscere i propri eroi. Robin Williams è stato un grande attore. Grandissimo secondo me. Talmente importante da segnare alcune tappe della mia vita. Mork, nei pomeriggi del ginnasio,  il professor John Keating  poco dopo l’università, mrs Doutbfire visto e rivisto con i miei tre figli. Ma altro ancora […]

  

Asfalto sulle strade bianche

sae

Asfalto sulle strade bianche. Asfalto sulle strade del ciclismo eroico, su quelle dove da qualche anno si sono sfidati in una «classica di altri tempi» campioni come Fabian Cancellara, Peter Sagan, Moreno Moser. Asfalto su un tratto storico di sterrato che comincia 2 chilometri e mezzo dopo Poggibonsi, un bel paese in provincia di Siena, e sale ad incrociare la Regionale che va verso Castellina. Cuore del Chianti, «Chiantishire» come si dice da qualche tempo, da quanto questa zona è diventata una delle più pregiate in circolazione. Asfalto che in qualsiasi altra parte del mondo sarebbe una «benedizione» o comunque […]

  

Runner, pedoni e criminali…

Il video del runner londinese che correndo  su Putney bridge dà una spallata ad una ragazza facendola finire in strada mentre sopraggiunge un bus che rischia di investirla fa discutere. Quel tipo è un criminale, non c’è appello Ma si discute se i runner stiano o meno diventando  prepotenti e maleducati. Ed è un po’  il solito dibattito che si può estendere ai ciclisti, ai motociclisti, agli automobilisti. Generalizzare però è sempre rischioso. Uno diventa prepotente e maleducato perchè  fa parte di una categoria o è una persona prepotente e malducata perchè quello è il suo dna e lo è […]

  

Bici e pionieri, sfide di polvere

fre

  Renzo Monti pedalava su una bici da venti chili. Anche qualcuno in più. Tubi pesanti, bacchette, raggi, parafanghi, fanali, selle di cuoio e un trionfo di ferro e di lamiere. Ma il gesto era lo stesso, quello si sempre, quello di oggi. Salire in sella, raccomandarsi al cuore e ai muscoli e liberare la mente. Funziona sempre così. Perché la bici muove l’anima. Viaggi e passione, avventure da vivere e raccontare. Un secolo fa sulla strada di Chiavenna per Colico il viaggio era da Como a Vienna, sfida di un pioniere del cicloturismo che oggi è diventato un business. […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2017