Perche tanti adolescenti “mollano” lo sport?

pie

“Papà io non ho più voglia di allenarmi…” . Prima o poi capita, bisogna un po’ rassegnarsi. Capita ad un adolescente su dieci di decidere ad un certo punto del proprio viaggio di abbandonare lo sport. “.  Gli adolescenti “mollano” per varie ragioni tutte perfettamente elencate in vari studi che hanno negli anni vivisezionato il fenomeno. Una delle cause principali è l’attrazione verso la nuove tecnologie televisione, internet e i videogames ma soprattutto lo smartphone . Le  statistiche più recenti (L’ultima del Coni è del 2014)  indicano che il punto di massima pratica sportiva si registra tra gli 11 e […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

I Nas: ciclismo, triathlon e atletica a rischio doping

nas

Ciclismo, atletica e triathlon: sono queste le tre discipline  più a rischio doping secondo i carabinieri del Nas  che stamattina, nella loro sede romana , hanno fatto il bilancio  di un anno di attività investigativa. Con i 170 militari a disposizione per controllare le manifestazioni sportive lo scorso anno sono stati controllati  complessivamente 968 atleti. Gli esiti  dei prelievi antidoping hanno consentito di rilevare la  positività di 50 tesserati appartenenti a varie Federazioni sportive nazionali. Le sostanze vietate più frequentemente rilevate sono state gli anabolizzanti (testosterone, nandrolone), gli ormoni stimolanti (ormone della crescita ed eritropoietine come l’Epo), i cortisonici steroidei e i diuretici. “Due […]

  

C’era una volta la bici da camera

la-storia-della-cyclette-da-camera

C’era una volta la cyclette, quella che usava la mia nonna.  La teneva in camera da letto e, come le aveva raccomandato il suo medico per tenersi un po’ in forma quando gli anni e gli acciacchi cominciavano a farsi sentire, pedalava. Piano, piano leggendo una copia di “Stop” che teneva  appoggiata sul manubrio. Era azzurra e bianca, la sella e i pedali della Graziella, una grossa rotella sullo sterzo per aumentare la resistenza del volano, scomoda e rumorosa. Tanti anni fa. Ora le “bici da camera” sono diventate un’altra cosa. Una ltro pianeta. Anche quelle più economiche sono diventate più tecniche […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Martina Dogana, quando vincere non conta…

dog

Non conta la vittoria di pochi giorni fa in Israele in un “mezzo” tra i più tosti in circolazione. Anche perchè poi l’Israman l’aveva già vinto. Non conta perchè Martina Dogana non aveva bisogno di vincere per di dimostrare qualcosa: già fatto. Già scritte le  pagine più importanti nel triathlon tricolore. Già messa la maglia della nazionale, già portato a casa un Ironman a Nizza,  già stata per ben due volte alla finale mondiale di Kona,  già vinto un titolo europeo a squadre nella distanza lunga, già dominate   gare del world tour, del Challenge e già vinti titoli italiani ( tanti). […]

  

Diciotto anni di Premio Brera

bre

Il premio Gianni Brera consegnato agli sportivi dell’anno è un rito che si rinnova. Da diciotto anni ormai. Diciotto anni di storia dello sport inteso, pensato, vissuto e scritto come solo un campione come «Giuanfucarlo» poteva e sapeva. La grandezza di un giornalista, di uno scrittore si misura dai tentativi di imitazione e in questo senso Brera di copie più o meno riuscite ne ha avute tante. Ma la differenza è che tra le sue mani la scrittura era materia viva, si trasformava in intuizioni, soprannomi, nuove parole che hanno raccontato lo sport come dovrebbe essere, come uno se lo […]

  

“Correre”: calano i maratoneti

corre

“Carta canta”: calano i maratoneti. E se a dirlo è la classifica della rivista Correre  che il suo “ostinato” direttore Daniele Menarini  propone ogni anno in edicola con somma gioia e curiosità di questo mondo di faticatori sognanti,  c’è da crederci. Calano dopo  quasi un lustro di crescita continua e calano di un bel po’, di un 4 per cento che non è solo un numero o una percentuale ma  forse anche un segnale da non prendere sottogamba. Sono stati infatti  37.874 gli italiani che lo scorso anno hanno portato a termine almeno una maratona, 1586 in meno rispetto al record assoluto del 2017  […]

  

Scritto in Varie -
1 Commento »  

Addio a Leo Cenci, ma il suo esempio resta

leo

“Il nostro Leo è volato in cielo, tra gli angeli. La sua missione sulla terra è terminata- ha scritto su Facebook  Avanti tutta, la onlus che aveva fondato- Di questi sei anni che gli sono stati ‘regalati’ dalla malattia non ha sprecato neanche un giorno. Con i sogni ai piedi e l’invincibilità nel suo cuore è riuscito a realizzare tanti dei suoi desideri ed il resto saranno portati a compimento perché il patrimonio umano e materiale che lui ha creato non andrà disperso..”. E’ morto all’ospedale di Perugia Leonardo Cenci, malato di tumore era impegnato da anni nel mondo del […]

  

In un blog i segreti di “coach” Diamantini

dia

“Bastone e carota” si diceva una volta,  che poi è una regola universale  che non vale solo nello sport.  Un metodo di lavoro che Simone Diamantini,  un’ istituzione del triathlon italiano,  laurea in Scienze Motorie, commissario tecnico  della nazionale italiana nella spedizione di Pechino 2008 e ora responsabile tecnico della Dds di Settimo Milanese,  conosce bene tant’è che i suoi atleti fanno spesso i conti con i suoi “spigoli”. Ma poi i ragazzi crescono ( in tutti i sensi) e tutto passa.  “Tutto scorre” per prenderla un po’ con filosofia. Ciò che resta sono i consigli, la tecnica e (si spera) i […]

  

La Marcialonga diventa uno spot olimpico

marcia

Sport e spot: tutto insieme. Perchè la candidatura di Milano-Cortina ai Giochi 2026 passa anche da qui, da una Marcialonga che è storia, presente e futuro.«Un percorso fantastico, paesaggi apprezzati in tutto il mondo per la loro bellezza e un’organizzazione all’altezza della candidatura olimpica, la mia partecipazione alla Marcialonga è stata un’occasione speciale per effettuare una ricognizione fuori dai soliti schemi delle aree indicate nel dossier di Milano-Cortina come sede delle prove di sci nordico. Anche da atleta, questa zona della Val di Fiemme si rivela di gran fascino, confermando la forza della proposta italiana per i Giochi del 2026″. […]

  

Premio Brera, la storia continua

1503298636-29-7195507

Il premio Gianni Brera diventa maggiorenne. Diciotto edizioni per ricordare l’insegnamento che fu di «Giuanfucarlo» e per far rivivere i suoi racconti, il suo sport e il suo mondo. Più mediani che mezzeali, più contropiede che pressing e tante nuove parole che sono diventate storia. Tutto in una serata condotta dal giornalista Mino Taveri, quella del 4 febbraio alle 18, sul palco del teatro dal Verme. Saranno assegnati trofei e riconoscimenti. Una passerella di campioni che si sono distinti nel 2018. Dalle azzurre del Volley, vicecampioni del mondo a Yokohama, a Zlatko Dalic che ha guidato alla finale dei campionati […]

  

La Marcialonga della tenacia e del riscatto

marcia

La Marcialonga che parte domattina da Moena quest’anno racconta un’altra storia. Anche  se quarantasei edizioni che sono l’epica dello sci di fondo bastano e avanzano per scrivere la leggenda sportiva. Ma quest’anno la storia è un’altra perchè la Marcialonga forse non si doveva neanche correre. Queste terre  si stanno ancora leccando le ferite delle alluvioni che le hanno devastate non più tardi di qualche mese e, come sempre più spesso accade ormai sulle montagne da qualche anno, la neve non c’era.  Quindi si poteva passare oltre. Quindi si poteva tranquillamente dire che  le priorità erano altre, che l’emergenza non era ancora rientrata, che […]

  

Cosa resta di Michele Scarponi…

33384823_446901445732937_8825142591860244480_o

“Michele  era un campione, sapeva vincere e aspettare, un po’ come capitano e un po’ come gregario. Il suo dono per tutti noi è il richiamo all’attenzione e al rispetto sulle strade, affinché tutti, ciclisti e non, possano condividere quelle lingue d’asfalto troppo spesso infernali”. E’ dal l 22 aprile di due anni fa che Marco Scarponi, il fratello di Michele, si è messo in strada. Una strada di dolore che, quasi con un miracolo, sta trasformando con la sua famiglia in una strada d’amore. Da una strada all’altra perchè qualcosa resti, rimanga per sempre. Perchè non ci siano più altri […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2019