Da Di Luca a Armstrong, caos doping

Dopo le “sparate” di Danilo di Luca nell’intervista alle Iene su Italia Uno, la  Procura del Coni lo ha convocato per giovedì 30 gennaio a mezzogiorno per capire se il suo è stato solo un show per far parlare di sè o se vuole ribadire con argomentzaioni più solide le accuse che ha fatto sull’uso di doping e sulle “combine” tra i corridori. E così mentre la Federazione ciclistica chiede all’ex atleta abbruzzese i danni e  l’Associazione corridori si prepara a denunciarlo per diffamamazione c’è anche chi (Ivano Fanini patron dell’ Amore e Vita che si è sempre battuto per u […]

  

Di Luca: “Il doping non è droga…”. Balle!

Il doping è una droga. Punto. Così leggendo l’intervista  a Danilo Di Luca,  radiato lo scorso dicembre dal Tribunale Nazionale Antidoping che lo ha squalificato a vita per essere risultato positivo all’Epo a un controllo effettuato il 29 aprile 2013 e che verrà trasmessa questa sera dalle Iene su Italia 1  (http://www.movietele.it/post/televisione/15034-le-iene-intervista-a-danilo-di-luca-ciclista-radiato-per-doping) mi colpisce soprattutto una sua frase. “”No il doping non dà nessun problema- racconta- Innanzitutto  perchè non è una droga, quindi non si è dipendenti. Secondo, il doping fatto in maniera corretta non fa male all’organismo”. Sinceramente credo sia vero esattamente il contrario. Il doping è un modo di essere. […]

  

Ancora doping al Giro? Chissenefrega

Raisport Uno trasmette un torneo di dressage e su Raisport Due va la replica di un  tv stadio del 1985, con un gol di Cerezo e una sgroppata di Boniek con la maglia della Juve. Il Giro non c’è, cancellato dal maltempo. “A causa delle condizioni climatiche avverse e la presenza di neve su tutto il percorso di gara, la 19esima tappa, Ponte di Legno-Val Martello” spiegano gli organizzatori. Ed é meglio così. Già perchè oggi è ancora un giorno di doping. Tocca (ritocca) a Danilo Di Luca pizzicato positivo all’Epo. Roba vecchia. Che però torna come una metastasi che rischia di contaminare […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2020