Paola, il sogno giapponese

18921974_1645955275429560_9065773505266695310_n (1)

“Sayonara…”. Paola Gianotti  scrive un altro pezzo delle sua storia a pedali, sognando un infinito che questa volta l’ha portata ad attraversare il Giappone. In bici ovviamente. Pochi giorni fa ha raggiunto Cape Sata, il punto più meridionale dell’isola di Kyushu, centrando l’obiettivo di attraversare tutto l’arcipelago, da nord a sud, nel più breve tempo possibile. A caccia di un record, che forse poco le interessa, e che comunque è in attesa di convalida e la porterebbe per la terza volta nel Guinnes dei primati. Ma soprattutto per continuare una raccolta di fondi  sul suo sito  www.keepbrave.com. che permetterà di […]

  

Tu vuoi fa l’americana…

13413546_1793475847538752_1759549260687144831_n

Renato Carosone quel pezzetto che non conosce il tempo lo aveva cantato al maschile. Ma vale lo stesso. Anzi vale di più perchè  sfata quella sciocchezza del sesso forte riferito poi non si sa bene a chi…Paola Gianotti  si era messa in testa di “fare l’americana” pedalando per 48 giorni in 48 stati della Confederazione e ieri ha messo la parola fine ad un’ impresa che la iscrive ancora una volta nel Guinness World Record. Non lo ha fatto per questo. Almeno non credo. Quando l’avevo intervistata per il Giornale più di un anno fa di ritorno dalla Transiberian Extreme, anche […]

  

Lacrime in bici

Giro d'Italia 2016 - 99a edizione - Tappa 18 - da Muggiò a Pinerolo - 244 kmpaola

Capita di piangere in bici. A volte anche per la fatica. Oggi hanno pianto in tanti. Ha pianto Vincenzo Nibali che con la sua impresa di oggi a Risoul in terra francese che si vede che gli porta bene, ha dato senso a un Giro mediocre. Ha pianto ricordando Rosario, il ragazzo suo tifoso e compaesano, morto in bici pochi giorni fa e ha pianto anche ( forse) per scaricare una tensione che si teneva dentro da giorni. Ha pianto Esteban Chaves, il colombiano rosa. Lui che di solito ride ha pianto perchè magari domani corona un sogno più grande […]

  

Lacrime in bici…

Giro d'Italia 2016 - 99a edizione - Tappa 18 - da Muggiò a Pinerolo - 244 kmpaola

Capita di piangere in bici. A volte anche per la fatica. Oggi hanno pianto in tanti. Ha pianto Vincenzo Nibali che con la sua impresa  a Risoul in terra francese che si vede che gli porta bene, ha dato senso a un Giro mediocre. Ha pianto ricordando Rosario, il ragazzo suo tifoso e compaesano, morto in bici pochi giorni fa e ha pianto anche ( forse) per scaricare una tensione che si teneva dentro da giorni. Ha pianto Esteban Chaves, il colombiano rosa. Lui che di solito ride ha pianto perchè magari domani corona un sogno più grande di lui. […]

  

L’America di Paola

usausa2

Ognuno ha un’America da conquistare. Esploratori, viaggiatori, migranti, turisti, cervelli che fuggono, sportivi e maratoneti. Anche ciclisti.  Paola Gianotti è una che pedala. Va forte, anzi fortissimo ma soprattutto è una che va lontano. Due anni fa in bici ha fatto il giro del mondo attraversando quattro continenti e venticinque paesi in 144 giorni e battendo il Guinness World Record come donna più veloce di sempre. L’anno scorso ha corso la  Red Bull Trans Siberian Extreme, la gara a tappe più estrema al mondo, 9.200 chilometri sul mitico tracciato della Transiberiana da Mosca a Vladivostok, salendo sul podio. Pochi mesi fa […]

  

Donne in bici, pedalate di libertà

internet - Ruzzo -

Non che sia fondamentale che sedici donne straniere imparino a Milano ad andare in bici. Ci mancherebbe. Ma è chiaro che pedalare non è la stessa cosa in tutte le parti del mondo. In molti Paesi musulmani infatti è proibito, a volte vergognoso, comunque malvisto e mai incoraggiato. Così le donne restano ferme, inchiodate dal pregiudizio e da un retaggio culturale che limita mobilità e libertà alla ricerca di un’emancipazione che passa anche da queste, piccole, conquiste. Ed è chiaro che allora «Mamme in bici», il progetto di Cyclopride partito la scorsa settimana nell’istituto omniconprensivo Luigi Cardorna, che permetterà a […]

  

Ad Oslo in bici per il Nobel

12510457_1106278159397277_3131050584130131005_n3990349a-a498-4a00-9ca3-c0960e3b8660

Se il colpo di pedale è schietto come il suo sorriso, Paola Gianotti arriva in un soffio a Oslo tra due settimane. Duemila chilometri per consegnare una busta con la candidatura al Nobel della bicicletta e con la leggerezza di chi fa cose importanti con la passione che serve e senza «tirarsela». Con la passione che l’ha portata prima a fare il Giro del mondo scrivendo il suo nome nel Guinnes dei primati e poi sulle rotte della Transiberiana, unica donna a pedalare nella storia i 9200 chilometri da Mosca a Vladivostock. Due settimane per consegnare una busta con le […]

  

Giro del mondo e transiberiana? Si fanno in bici

paola

C’è chi il giro del mondo lo ha fatto in 80 giorni e chi in 144. Però in bicicletta. Paola Gianotti, 34anni, un laurea in economia e commercio nel cassetto, per anni ha fatto la consulente finanziaria a Milano. Poi è tornata ad Ivrea, dov’è nata, per gestire un’impresa di formazione lavoro. Tutto a gonfie vele fino a due anni fa quando la crisi le ha un po’ sconbussolato i piani e la vita. O forse no. «Sì è un po’ così- racconta- Ho perso il lavoro e ho capito che era arrivato il momento di prendermi una pausa, di […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2020