Swimrun, la Otillo del Lago Maggiore

Senza-titolo-1-k0KF--835x437@IlSole24Ore-Web1462183656_DSC_4978-590x3921462183630_DSC_4851-590x392

Poche ore  e il sogno di Diego Novella diventerà realtà. La prima volta di Swimrun Cheeers,  che poi è correre e nuotare, correre con la muta e nuotare con le scarpe da running, correre e nuotare avventurandosi tra laghi e montagne, correre e nuotare quasi all’infinito e poi gioire, esultare per la sfida comunque portata a termine e brindare con una buona birra, meglio se artigianale e prodotta negli stessi luoghi dove poche ore prima si è faticato e sudato. Senza l’assillo della vittoria, senza l’assillo del crono, del personale  da migliorare: vince chi arriva fino in fondo, vincono tutti quelli […]

  

Swimrun…e poi una pinta di birra

pippaemail ruzzo - ruzzo -email ruzzo - ruzzo -

Si nuota e si corre ma è un’altra cosa. Intanto perchè si nuota con le scarpe da running e si corre con la muta. E questo già potrebbe bastare. E invece no, nello swimrun l’asticella si alza molto di più. Più del nuoto e più della corsa e più di tutte e due le cose messe insieme. Perchè bisogna avere coraggio tuffarsi in un lago gelido magari dell’Europa del nord, perchè bisogna nuotare per chilometri e poi uscire dall’acqua e poi correre ancora per altri chilometri. Perchè poi bisogna ancora tuffarsi nell’acqua e poi correre tra sentieri e montagne fino […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2020