Lacrime in bici

Giro d'Italia 2016 - 99a edizione - Tappa 18 - da Muggiò a Pinerolo - 244 kmpaola

Capita di piangere in bici. A volte anche per la fatica. Oggi hanno pianto in tanti. Ha pianto Vincenzo Nibali che con la sua impresa di oggi a Risoul in terra francese che si vede che gli porta bene, ha dato senso a un Giro mediocre. Ha pianto ricordando Rosario, il ragazzo suo tifoso e compaesano, morto in bici pochi giorni fa e ha pianto anche ( forse) per scaricare una tensione che si teneva dentro da giorni. Ha pianto Esteban Chaves, il colombiano rosa. Lui che di solito ride ha pianto perchè magari domani corona un sogno più grande […]

  

Lacrime in bici…

Giro d'Italia 2016 - 99a edizione - Tappa 18 - da Muggiò a Pinerolo - 244 kmpaola

Capita di piangere in bici. A volte anche per la fatica. Oggi hanno pianto in tanti. Ha pianto Vincenzo Nibali che con la sua impresa  a Risoul in terra francese che si vede che gli porta bene, ha dato senso a un Giro mediocre. Ha pianto ricordando Rosario, il ragazzo suo tifoso e compaesano, morto in bici pochi giorni fa e ha pianto anche ( forse) per scaricare una tensione che si teneva dentro da giorni. Ha pianto Esteban Chaves, il colombiano rosa. Lui che di solito ride ha pianto perchè magari domani corona un sogno più grande di lui. […]

  

E ora teniamocelo stretto Nibali ( con due “b”)

“Nibbali” con due “b”, altro che accento.  Nibbali  con due “b” come dicono dalle sue parti in Sicilia, terra vera. Nibbali che si porta dentro il sorriso, l’umiltà e il pudore antico delle sue parti e delle persone grandi che anche quando trionfano sanno rimanere semplici. Nibbali che ci riscatta da anni di “scoppole” e di figuracce non solo sportive. Nibbali che  per lo sport italiano è un po’ come un panda da tenere sotto altissima protezione.  Soprattutto adesso. Nibbali che una Vuelta e un Giro in bacheca erano passati quasi sotto silenzio.  Nibbali che trionfa al tour dopo 16a nni […]

  

La Tre Valli e i pasticci della Rai

La colpa sicuramente è mia. Perchè gli anni passano e perchè a una certa età i segni di rincretinimento arrivano così all’improvviso. Senza un allerta, quando meno te li aspetti. E l’altro giorno è arrivato. Si corre la Tre Valli Varesine, ultima prova del Trittico Lombardo. Il giorno prima ho visto in Tv la Coppa Bernocchi quindi nel tardo pomeriggio mi sintonizzo su Raisport2. Ed eccola la Tre Valli. C’è la telecronaca di Francesco Pancani, c’è il commento tecnico di Silvio Martinello, ci sono gli approfondimenti in corsa di Andrea De Luca. Insomma tutto normale. Seguo tutta la gara che […]

  

il blog di Antonio Ruzzo © 2020