Trump, Bloomberg e Ross Perot

Bloomberg_TrumpRoss Perot

In un commento sul Quotidiano Nazionale Cesare De Carlo parla di “suicidio politico di Trump”. Si riferisce a quanto ha scritto di recente il Wall Street Journal in merito alla decisione di abbandonare al loro destino i Curdi. La mossa produce alcuni risultati immediati: rafforza la Russia in Medio Oriente, fa tornare in auge il pericolo dell’Isis (per la fuga dei prigionieri dalle prigioni controllate dai Curdi), mina la credibilità degli Usa in Arabia Saudita. Gli errori di valutazione geopolitica ci sono sempre stati nella storia, nessuno è indenne, men che meno gli Stati Uniti. L’Iraq è l’esempio più eclatante […]

  

Curdi abbandonati dagli Usa

curdicurdi

Hanno combattuto per primi contro i tagliagole dell’Isis. Ora gli Stati Uniti non muovono un dito per opporsi all’offensiva della Turchia contro di loro. Usati e abbandonati, come e peggio di uno straccio. Per fortuna c’è ancora chi, negli Usa, si scandalizza per la scelta della Casa Bianca di abbandonare i curdi al loro destino. Citiamo alcuni esempi nel campo repubblicano. Nikky Haley, ex ambasciatrice Usa alle Nazioni Unite: “Dobbiamo sempre supportare i nostri alleati, se loro si aspettano che noi li supporteremo. I curdi sono strumentali per il nostro successo nella battaglia contro l’ISIS in Siria. Lasciarli morire è […]

  

C’erano una volta le Torri gemelle

Torri Gemelle

Nel giorno in cui si celebra il diciottesimo anniversario della strage dell’11 Settembre, mi piace ricordare un’altra data, il 4 aprile 1973, quando le due Torri Gemelle furono inaugurate.  Quattrocentoquindici metri di altezza, superarono l’Empire State Building (381 metri), svettando sui cieli di Manhattan dall’alto dei loro centodieci piani. La prima pietra del cantiere del World Trade Center fu posta il 5 agosto 1966, anche se la costruzione vera e propria della prima torre (la Nord) partì nel 1968, e un anno dopo fu iniziata anche la Torre Sud. L’idea di tirare su questi due imponenti grattacieli l’aveva avuta il […]

  

Trump The Apprentice

In Italia era Flavio Briatore a cacciare uno ad uno i concorrenti del game show The Apprentice, mostrando loro il dito che indicava la porta e dicendo “Sei fuori!” (You’re fired”). Ma il programma è stato lanciato da un certo Donald Trump, all’epoca ancora lontano dalla politica. Per quattordici stagioni è stato il tycoon a guidare le danze nello show (seguitissimo) sulla Nbc, definito dalla produzione il “più spietato dei colloqui di lavoro nella più spietata delle giungle”. Entrato in politica Trump ha conservato l’abuitudine di cacciare i suoi collaboratori con un ritmo abbastanza sostenuto. L’ultimo è John Bolton, il […]

  

Il 4 luglio di Trump

Trump e MelaniaTrump 4 luglio 2019Biden

Donald Trump non ha fatto un discorso politico – come molti temevano – ma ha celebrato gli Stati Uniti come “il più grande viaggio politico nella storia dell’umanità”. Nel suo discorso al Lincoln Memorial il presidente ha esaltato tutti i corpi militari ma anche chi ha combattuto per i diritti civili e chi si è reso protagonista di scoperte che hanno cambiato il mondo, dai fratelli Wright (i pionieri del volo) a Thomas Edison (inventore della lampadina). Nel “Saluto all’America” Trump ha schiacciato forte sull’acceleratore del nazionalismo: “La nostra nazione oggi è più forte che mai ed è ora la […]

  

Nati il 4 Luglio

us-independence-daybandiere Usa

“Il secondo giorno di luglio del 1776 sarà l’evento più memorabile della storia dell’America. Sono portato a credere che sarà celebrato dalle generazioni future come una grande festa commemorativa. Dovrebbe essere celebrato come il giorno della liberazione, attraverso solenni atti di devozione a Dio Onnipotente. Dovrebbe essere festeggiato con pompe e parate, con spettacoli, giochi, sport, spari, campane, falò ed illuminazioni, da un’estremità di questo continente all’altra, oggi e per sempre”. John Adams sbagliò di due giorni. In questa lettera alla moglie Abigail il futuro secondo presidente a stelle e strisce aveva previsto che il 2 luglio sarebbe stata la […]

  

Trump: “Solo Washington meglio di me”

Orlando, Donald Trump lancia ufficialmente la sua campagna per il 2020Orlando, Donald Trump lancia ufficialmente la sua campagna per il 2020

Donald Trump ci crede: nel 2020 sarà ancora lui il presidente degli Stati Uniti. In un discorso che ha tenuto a Orlando (Florida) il presidente lo ha detto senza mezzi termini: “Una sola persona ha avuto una percentuale” di gradimento “più alta del vostro presidente preferito, Donald Trump. Sapete quale presidente è stato? Ha avuto una percentuale più alta di me e questo è devastante. Il suo nome è George Washington. È al 100% e non c’è modo che io ci arrivi…”. Se nel 2016 o slogan era “Make America Great Again” nel 2020 sarà “Keep America Great“. Perché su […]

  

Valeria Robecco all’Onu per difendere la libertà di espressione

Valeria RobeccoSecretary General in a Group photograph with the Executive Committee of the UN Correspondents AssociationValeria Robecco all'Onu

La giornalista Valeria Robecco è presidente della United Nations Correspondent Association, l’associazione che riunisce i corrispondenti all’Onu, oltre 250 da tutto il mondo. Nata a Reggio Emilia nel 1981, già avvocato, giornalista professionista dal 2013, Robecco lavora a New York da 9 anni. Scrive per il Giornale e per l’Ansa, oltre a collaborare con Business Insider Italia, Panorama ed EuroVision. Nel 2015 ha ricevuto il premio giornalistico Amerigo, promosso dall’omonima associazione per segnalare gli operatori dei media che raccontano l’America agli italiani. Valeria, di cosa si occupa l’associazione che presiedi? L’Unca è per sua vocazione impegnata costantemente nella protezione dei […]

  

Trump, il muro e il falco sui migranti

Muro con il MessicoKen Cuccinelli

È stato uno dei suoi cavalli di battaglia e, una volta eletto, uno dei principali motivi di scontro con i democratici. Il muro al confine con il Messico che Donald Trump intende realizzare a tutti i costi, continua a tenere banco nel dibattito politico americano. Al presidente non vanno giù alcune critiche tecniche e ribadisce che verrà costruito un nuovo muro, non si tratterà di un semplice restyling. Trump accusa chi mette in circolazione informazioni sbagliate sul progetto. “Gran parte del muro che viene costruito al confine meridionale – twitta il presidente – comporta la totale demolizione delle vecchie strutture […]

  

Bill de Blasio ci prova: mi candido alla Casa Bianca

Bill de Blasiocandidati democratici

La lunga lista dei candidati democratici per la Casa Bianca si allunga a dismisura. Ora siamo a quota 23. L’ultimo che si è aggiunto è Bill de Blasio, sindaco ultraliberal di New York. L’annuncio arriva con un video pubblicato su YouTube intitolato “Working People First” (Prima i lavoratori), in cui De Blasio afferma che “Trump deve essere fermato. Correrò per la presidenza perché è tempo di mettere prima i lavoratori. Come presidente affronterò i ricchi, affronterò le grandi corporation e non mi fermerò finché questo governo non sarà al servizio dei lavoratori”. La sfida di de Blasio non è facile, […]

  

Il blog di Orlando Sacchelli © 2019