Gli Usa non incrimineranno Assange

Incredibile ma vero: considerato da tempo il nemico pubblico numero uno, Julian Assange potrebbe non essere incriminato negli Usa per aver diffuso notizie vincolate dal segreto di Stato. Lo rivelano fonti dell’amministrazione americana al Washington Post. Come si può spiegare questa scelta? Portare Assange alla sbarra negli Stati Uniti significherebbe coinvolgere anche quotidiani come il New York Times, il Washington Post e l’inglese Guardian. Per questa ragione il dipartimento di Giustizia americano sembra assai poco propenso ad accusare il fondatore del sito Wikileaks per aver pubblicato documenti top-secret, ripresi poi da altri organi di stampa. Assange perdonato? No, si cercherà […]

  

JFK, 50 anni dopo

Dallas, 22 novembre 1963, l’America si ferma. John Fitzgerald Kennedy, 35° presidente degli Stati Uniti, muore assassinato. Prima di lui tre presidenti furono uccisi durante il loro mandato: Lincoln, Garfield e McKinley. Ma con Kennedy è diverso. Gli Usa non sono più gli stessi. La figura di Kennedy resta scolpita nella memoria di tutti, ben oltre i meriti politici (ma  è difficile giudicare una presidenza durata, in tutto, 2 anni e dieci mesi) e nonostante i numerosi punti d’ombra sulla sua condotta privata. Sembra quasi che il “mito JFK” sia nato grazie all’assassinio e a partire dalla volontà della vedova, […]

  

Matrimoni gay, le sorelle Cheney si graffiano in pubblico

Elizabeth e Mary Cheney sono ai ferri corti. Le due figlie dell’ex vice presidente degli Stati Uniti litigano in pubblico, sui giornali, in materia di matrimoni gay. La più giovane delle due sorelle, Mary (44 anni), lesbica, l’anno scorso si è sposata con la sua compagna, Heather Poe. Nonostante ciò Elizabeth (Liz), candidata alle primarie del partito repubblicano per un seggio al Senato del Wyoming, in un’intervista tv su Fox News Sunday si è detta contraria alle leggi che legalizzano i matrimoni gay: “Amo molto Mary e la sua famiglia – ha messo le mani  avanti – ma questa è […]

  

Clinton bacchetta Obama: mantieni le promesse

Dopo averlo difeso più volte, aiutandolo a vincere le ultime elezioni, ora Bill Clinton critica duramente Obama. Lo fa toccando un nervo scoperto del presidente, la riforma della sanità, con la famosa piattaforma online, HealthCare.gov, che ancora non funziona come dovrebbe, creando non poco imbarazzo alla Casa Bianca. Non vuol sentire scuse, Clinton, sui problemi tecnici e manda un messaggio chiaro a Obama: devi mantenere la tua parola anche a costo di modificare l’Obamacare. A cosa si riferisce? Alla promessa, fatta dal presidente, per cui gli americani che già possiedomo un’assicurazione sanitaria la potranno mantenere. C’è però un problema: proprio […]

  

Per non farsi spiare Obama telefona da una tenda

Obama non si fida di nessuno. Il New York Times rivela un particolare molto interessante che sembra confermarlo. Nei viaggi all’estero, anche nei Paesi alleati, quando il presidente ha bisogno di leggere documenti classificati o avere colloqui “sensibili”, usa un tenda speciale che i suoi collaboratori montano per lui, spesso in una camera accanto alla sua suite presidenziale. Assomiglia a quelle da campeggio e impedisce a eventuali telecamere nascoste di rubare segreti al presidente e al suo sttaff. Stando a quanto scrive il Nyt la tenda è dotata di congegni che emettono rumori in modo tale che eventuali microfoni nella […]

  

Christie, chiamatelo pure elefante ma non Rino…

Si è parlato molto, in Italia, della vittoria di Bill De Blasio a New York. Ma c’è un altro risultato elettorale molto importante in America: la conferma di Chris Christie nella carica di governatore del New Jersey, uno stato tradizionalmente blu (cioè democratico). Cinquantuno anni, avvocato, anche lui di origini italiane (tramite la madre), accetta qualsiasi critica – anche sul suo peso – tranne una: non gli dite mai che è un Rino (Republican in name only- repubblicano solo di nome), potrebbe arrabbiarsi molto. Si considera e si comporta come un repubblicano moderato. E’ un tipo pgragmatico che non ama […]

  

Svolta comunista per New York?

Un po’ di numeri possono servire a capire meglio cos’è New York: con 8,4 milioni di abitanti (il 37,2% dei quali nati da genitori stranieri) è la città più popolosa degli Stati Uniti. La Grande mela non è solo Manhattan, la lunga e stretta striscia di terra che si estende tra il fiume Hudson e l’East River. Comprende anche altri distretti (borough): Bronx, Queens, Brooklyn e Staten Island. Ed è anche grazie a questi che ha vinto Bill De Blasio, il 52enne italo-americano che, con il 73% dei consensi, ha stracciato il rivale repubblicano Joseph J. Lhota. La vittoria a […]

  

Popolarità Obama al minimo storico

Solo il 42% degli americani dichiara di apprezzare l’operato del presidente, cinque punti in meno rispetto a un mese fa. Il 51%, invece, afferma di disapprovarlo. Il sondaggio Nbc/Wall Street Journal è impietoso per Barack Obama, che sconta vari problemi: la grande incertezza sulla crisi siriana, lo scontro durissimo sullo shutdown, le polemiche sulle intercettazioni (Nsagate), con decine e decine di leader mondiali finiti sotto controllo (oltre a milioni di computer e telefoni) e l’incredibile flop del sito internet Healthcare.gov, che avrebbe dovuto iniziare a fornire offerte alternative agli americani non coperti da assicurazioni sanitaria.  Tutti questi elementi negativi hanno […]

  

Il blog di Orlando Sacchelli © 2018