Obama sulla fine di Bin Laden

Obama_and_Biden_await_updates_on_bin_Laden

Il presidente degli Stati Uniti torna a parlare dell’uccisione di Osama Bin Laden. “Era l’occasione migliore – dice Barack Obama in un’intervista alla Cnn che andrà in onda lunedi – e gli Stati Uniti l’hanno sfruttata correndo comunque dei rischi: se non si fosse trattato di lui (nel covo di Abbottabad, ndr), avremmo perso la faccia a livello internazionale”. Nelle anticipazioni dell’intervista Obama si sofferma sugli eventi che lo spinsero a ordinare il blitz che portò all’uccisione della mente degli attentati dell’11 settembre. “Dopo molte discussioni – ammette Obama – mi è stato chiaro che quella era la nostra migliore […]

  

Usa 2016, i giochi sono fatti

Trump_hillary

Le primarie negli Stati del Nordest (Maryland, Delaware, Pennsylvania, Connecticut e Rhode Island), ha sancito che la sfida finale per la Casa Bianca, il prossimo 8 Novembre, sarà tra Hillary Clinton e Donald Trump. Sono loro i vincitori dell’ultimo Super Martedi (leggi l’articolo). E saranno loro a ricevere la nomination dai rispettivi partiti. Trump ha vinto in tutti e cinque gli Stati, portando a casa 105 delegati: ora guida la corsa con 949 delegati (per la nomination gliene servono 1273). Ai suoi sfidanti le briciole: Cruz ha ottenuto un solo delegato (ora è a 544), cinque ne ha presi Kasich […]

  

L’unica amarezza di Trump a New York

Usa 2016: Ny incorona Donald Trump e Hillary Clinton

La notte di New York è stata dolce per Donald Trump. Il tycoon ha stravinto le primarie repubblicane, con il 61% dei voti, portando a casa 89 delegati (leggi l’articolo). Il suo avversario più forte, Ted Cruz, è stato umiliato: è arrivato terzo, con il 15% dei voti, non riuscendo a ottenere neanche un delegato. Tre, invece, ne ha presi John Kasich, arrivato secondo con il 25% dei consensi. Trump guida la corsa con 844 delegati (per la nomination ne servono 1237), davanti a Cruz (543) e Kasich (147). Guarda tutti i risultati. Trump ovviamente gongola: “Non c’è più partita, […]

  

Paul Ryan: “Non correrò”

Paul Ryan Rules Out Presidential Run

Lo speaker della Camera, Paul Ryan, mette fine alle voci sulla sua possibile candidatura: “Non voglio e non accetterò la nomination” repubblicana nella corsa per la Casa Bianca. Lo ha detto a chiare lettere in un discorso pronunciato a sorpresa presso il Republican National Committee con lo scopo di “mettere a tacere una volta per tutte” le voci su una sua possibile discesa in campo. “Consideratemi fuori dalla corsa – ha sottolineato – bisogna nominare chi ha in effetti corso (alle primarie, ndr)”. Il nome di Ryan era stato fatto come scelta in grado di unificare il partito alla convention […]

  

Trump punta tutto su New York

Giuliani_Trump2

Dopo la sberla rimediata nel Wisconsin Donald Trump ha cancellato una conferenza stampa che aveva in programma per venerdì in California, decidendo di concentrarsi sulla campagna elettorale a New York, dove si voterà il 19 aprile. Un appuntamento elettorale molto importante quello della Grande Mela, con 95 delegati in palio. L’ex sindaco di New York, Rudolph Giuliani, ha fatto sapere che sta con il tycoon. “Appoggio Trump e voterò per lui”, ha detto in un’intervista al New York Post. Passato alla storia come sindaco di New York al momento degli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001, Giuliani ha spiegato che non […]

  

I fratelli Koch contro Trump

kockUS Speaker of the House Ryan delivers a speech on "the state of American politics" to interns on Capitol Hill in Washington

Dei fratelli Koch (Charles e David) ci siamo già occupati in altre occasioni. Con forti interessi nel settore petrolchimico – hanno un fatturato pari a circa 106 miliardi di dollari – da anni finanziano le battaglie del Partito repubblicano, ben attenti a sostenere i candidati a loro più vicini (negli ultimi anni quelli vicini ai Tea Party). Non possono vedere Trump. E qualcuno ha già scritto che, in questa tornata elettorale, probabilmente sarebbero rimasti alla finestra, pur di non appoggiarlo. Ora, però, si fa strada un’altra ipotesi. I fratelli Koch, come scrive l’Huffington Post, potrebbero appoggiare Paul Ryan, lo speaker […]

  

Il blog di Orlando Sacchelli © 2018