Usa, fuori un altro ministro. Mattis lascia la Difesa

Jim MattisMattis

Un altro pezzo da novanta dell’amministrazione Usa se ne va. Si tratta del capo della Difesa, Jim Mattis. Ha lasciato dopo che Trump ha annunciato, a sorpresa, il ritiro delle truppe Usa da Siria e Afghanistan. Mattis ha detto che lascerà il Pentagono entro la fine di febbraio. E ha spiegato così, nella lettera consegnata alla Casa Bianca, la propria scelta: “Poiché ha il diritto (il presidente, ndr) di avere un segretario della Difesa le cui vedute siano meglio allineate con le sue, su queste e altre materie, credo sia meglio per me fare un passo indietro”. Mattis ha fatto […]

  

Trump e l’Africa

onu_peacekeepingbolton

L’America cambia passo nei confronti dei paesi africani, dice basta al sostegno alle missioni di pace dell’Onu di lunga durata e muove dure critiche a Cina e Russia. La nuova strategia statunitense in Africa è stata illustrata da John Bolton, consigliere nazionale alla Sicurezza. Ma come si è arrivati a questo cambio di linea? Trump è abituato a rompere gli schemi ma, in questo caso, c’è la constatazione che le spese fatte per l’Africa non hanno portato grandi risultati. “Non è stata messa fine alla piaga del terrorismo, del radicalismo, della violenza – osserva Bolton -. Non abbiamo impedito ad […]

  

Armi negli Usa: un po’ di numeri

Two Glock .40 caliber semiautomatic hand

Ogni volta che c’è una strage (e purtroppo ce ne sono diverse ogni anno) si torna a parlare delle armi da fuoco negli Usa. E puntualmente si riaccende il dibattito tra chi vorrebbe limitarne la diffusione e chi, invece, appellandosi al secondo emendamento, difende la libertà di armarsi dei cittadini. Problema filosofico oltre che politico e sociale. Il tema di cui vogliamo parlare oggi parte da un dato appena uscito che sicuramente fa riflettere: il numero di morti per arma da fuoco negli Stati Uniti ha raggiunto il livello massimo degli ultimi 20 anni, sfiorando quota 40 mila. Di questi, […]

  

Bush ricorda Bush

Washington, i funerali di George Bush senior alla National cathedralWashington, i funerali di George Bush senior alla National cathedralTrump, Obama e Clinton

L’ex presidente George W. Bush ha ricordato il padre, George H.W. Bush, scomparso il 30 novembre a 94 anni, nel discorso pronunciato durante i funerali di Stato svoltisi nella National Cathedral a Washington.  Erano presenti il presidente Donald Trump e la moglie Melania, e i quattro ex presidenti Usa ancora in vita con le rispettive consorti: Barack Obama con Michelle, Bill Clinton con Hillary, Jimmy Carter con Rosalynn, oltre a George W. e Laura Bush. Tra i capi di Stato intervenuti a Washington il principe Carlo d’Inghilterra, la cancelliera tedesca Angela Merkel, il presidente polacco Andrzej Duda, il re di Giordania […]

  

Il blog di Orlando Sacchelli © 2019