Gli italiani che vanno negli Stati Uniti potranno tranquillamente portarsi un salame in valigia. Dal 28 maggio, infatti, cadrà il divieto per salame, culatello, pancetta e altri salumi a breve stagionatura. L’Assica (l’associazione delle aziende di settore) parla di svolta epocale. “Negli Usa la conoscenza del made in Italy è molto diffusa- ha detto il presidente dell’associazione, Lisa Ferrarini – i prodotti alimentari italiani sono particolarmente apprezzati come dimostrano gli acquisti di prosciutti crudi, prosciutti cotti e mortadelle che, già da anni, possono essere esportati”. Ora la gamma di prodotti si allarga. Con ottime prospettive di sviluppo per le nostre […]