Americani contro Colombo: si allarga il fronte

statua Cristoforo Colombo

La senatrice della California Kamala Harris è l’ultimo politico americano che ha deciso di calvalcare lo sdegno contro Cristoforo Colombo. Ha proposto di cambiare nome al 12 ottobre, da “Columbus Day” a “Indigenous people’s Day” (dalla Giornata di Colombo alla Giornata delle popolazioni indigene). L’obiettivo è mettere in soffitta il festeggiamento dell’uomo che scoprì l’America, onorando al suo posto gli indiani d’America. Questa campagna nasce nel 1992, a Berkeley (California), e piano piano si è allargata: oggi negli Usa ci sono 56 città e quattro stati che rendono omaggio agli Indiani d’America. La Harris non è un politico di secondo […]

  

Usa, Columbus day in crisi. Perché?

Il 12 ottobre 1492 Cristoforo Colombo scopriva il Nuovo continente (il navigatore genovese giunse nell’odierna San Salvador). Il “Giorno di Colombo” viene festeggiato ogni anno il secondo lunedì di ottobre per ricordare la “nascita dell’America”. La festa (è nazionale dal 1934, per decisione di Franklyn Delano Roosvelt) è particolarmente sentita dalla comunità italo americana. Ma quest’anno c’è aria di crisi. E non solo perché a Seattle le autorità cittadine hanno deciso di celebrare oggi i nativi americani e non l’arrivo di Colombo. Ci sono altri motivi di crisi. Ne ha parlato l’emittente Nbc, chiedendosi dove siano finite le Little Italy […]

  

Il blog di Orlando Sacchelli © 2019