Trump e Hillary su Orlando

trump_hillary

La strage di Orlando (Florida), costata la vita a 49 persone, irrompe come un uragano nella già tesa campagna elettorale americana. I temi forti sono tre: terrorismo, immigrazione (in particolare quella legata all’islam) e la vendita di armi. Donald Trump rilancia la sua proposta di mettere al bando i musulmani dagli Usa: “Quello che è accaduto ad Orlando è solo l’inizio. La nostra leadership è debole e inefficace. Ho auspicato e chiesto il bando. Deve essere duro”, ha twittato il tycoon. In un’intervista telefonica alla Cnn Trump punta il dito contro le “molte persone che conoscevano” l’autore della strage in […]

  

Trump: Hillary e Obama crearono l’Isis

Trump_Mississippi

Donald Trump torna ad alzare il livello dello scontro politico. Lo fa parlando a Biloxi, in Mississippi. Parte dall’analisi delle violenze scoppiate all’ambasciata saudita di Teheran, presa d’assalto da un gruppo di manifestanti dopo che l’Arabia saudita ha giustiziato 47 persone, tra cui l’imam sciita Nimr al Nimr. Per Trump quello che sta accadendo è abbastanza evidente: “A Teheran stanno bruciando l’ambasciata saudita, lo vedete? L’Iran vuole conquistare l’Arabia saudita perché vuole il suo petrolio. L’ha sempre voluto”. E rivendica di averlo detto da tempo. Sottolinea poi di essere stato tra i primi a dire che era necessario bombardare le […]

  

Scintille tra Hillary e Trump

Trump_hillaryTrump_Clinton

Fino ad ora Bill Clinton era rimasto nelle retrovie, limitandosi a partecipare ad alcuni incontri per la raccolta fondi. Ora, però, l’ex presidente sta per rimettersi in moto, partecipando ad alcuni eventi pubblici in Iowa e New Hampshire, i primi due Stati dove si terranno le primarie e dove Hillary e Bernie Sanders non sono molto lontani nei sondaggi. Ma la sfida vera, che si sta per infiammare, è quella tra i Clinton (moglie e marito) e Donald Trump. Qualche giorno fa durante un comizio a Grand Rapids (Michigan), il miliardario repubblicano ha rievocato la batosta che nel 2008 Hillary […]

  

Sparala più grossa Trump!

Trump insiste, fermare musulmani in Usa o altri 11 settembreTrump, 'internet va chiuso, alimenta estremismo'

Ha fatto arrabbiare tutti, ma proprio tutti. E non solo negli Stati Uniti. Dunque ancora una volta Donald Trump ha vinto. Perché ogni eccesso, ogni sparata, per lui è una vittoria. Al diavolo il politicamente corretto. Anche se governare un paese è cosa diversa dall’esibirsi al circo. E gli americani cominciano a capirlo. Basti pensare che in Iowa, Stato dove prenderanno il via le primarie,  Ted Cruz supera Trump. Secondo un sondaggio di Monmouth University il beniamino dei Tea Party gode delle preferenze del 24% degli elettori contro il 19% di Trump. Marco Rubio segue al terzo posto con il […]

  

Obama, l’Isis e l’islam

Obama1Obama2

In un discorso in diretta tv alla nazione Barack Obama ha confermato la propria strategia nella lotta contro i tagliagole dell’Isis: raid aerei, droni e forze speciali sul terreno (non truppe), ribadendo che gli Stati Uniti non si faranno “trascinare un’altra volta in una guerra lunga e costosa sul terreno”. Il riferimento è a quanto fece l’amministrazione di George W. Bush nel 2001 per l’Afghanistan e nel 2003 nell’Iraq. Ma giova ricordare che è stato proprio il ritiro delle truppe Usa (nel 2011) a favorire l’avanzata dell’Isis. Obama tenta di rassicurare l’America dalla minaccia del terrorismo dopo l’attentato di San Bernardino (California). […]

  

Partita a scacchi in Siria

aereo_abbattutoErdogan_ObamaPutin

L’abbattimento del Sukhoi 24 russo da parte degli F-16 della Turchia rischia di essere come l’attentato di Sarajevo contro l’arciduca Francesco Ferdinando, che nel 1914 fece da detonatore allo scoppio della Prima guerra mondiale. Mai come in questi casi è necessario mantenere la lucidità. La Turchia ha consegnato al segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, e ai cinque membri del Consiglio di Sicurezza del Palazzo di Vetro, una relazione scritta su quanto avvenuto. Si tratta del primo abbattimento di un aereo russo da parte di uno Stato membro della Nato dagli anni ’50. Il colonnello Steve Warren, portavoce della coalizione contro l’Isis […]

  

Rubio: “Parigi anche qui”

Marco Rubio

La strage di Parigi entra a pieno titolo nella campagna elettorale americana. Nel suo primo spot tv nazionale, che segna un salto di qualità in termini di investimento (e fiducia nei propri mezzi), il senatore Marco Rubio mette in guardia gli americani, ricordando loro che i terribili attentati di Parigi potrebbero accadere anche negli Stati Uniti. “Ciò che è successo a Parigi potrebbe succedere qui. Questa è una lotta di civiltà tra i valori della libertà e il terrorismo radicale islamico”, osserva Rubio nell’annuncio. “Queste non sono persone scontente, sono terroristi radicali che vogliono ucciderci – continua – perché lasciamo […]

  

Isis, la svolta tardiva di Obama

Turchia, al via il G20 ad AntalyaNyt_16_11_15

Anche la stampa Usa vicina alla sinistra ora lo dice: bisogna fare di più. Gli attentati di Parigi impongono a Obama di tirare fuori i muscoli contro i tagliagole dell’Isis. Il New York Times sottolinea come gli attentati di Parigi, insieme a quello della scorsa settimana a Beirut e all’abbattimento dell’aereo russo nel Sinai dimostrino come il sedicente stato islamico non sia solo “concentrato sulla conquista di territorio nella propria zona”. Sulla stessa linea il Washington Post, secondo il quale i fatti di Parigi mostrano come l’Isis “sia una minaccia più grave per l’Occidente di quanto l’intelligence e l’amministrazione Obama […]

  

Trump sull’Isis: “Bombardiamo tutto”

Elezioni Usa,  discorso di Donald Trump

Obama esulta perché la coalizione internazionale a guida americana ha bloccato l’avanzata dell’Isis in Iraq: “Abbiamo contenuto l’Isis, non stanno guadagnando terreno in Iraq”, ha detto in un’intervista all’Abc. “Quello che non siamo riusciti a fare – prosegue – è decapitare il loro vertice, anche se abbiamo fatto progressi nel bloccare il reclutamento di combattenti stranieri”. La lotta contro l’Isis, intanto, entra a pieno titolo nella campagna elettorale. Nel corso di un un comizio elettorale a Fort Dodge, in Iowa, Donald Trump ha rivelato il suo piano per combattere il sedicente Stato islamico: “L’Isis sta facendo un sacco di soldi […]

  

Usa, l’Isis nelle elezioni di Midterm

L’Isis ovviamente preoccupa gli americani. Ma con alcune significative differenze tra democratici e repubblicani, come rivela un sondaggio del Wall Street Journal. Tra gli elettori del Gop, infatti, la maggiore preoccupazione è rappresentata proprio dai terroristi islamici, mentre per i democratici sono il lavoro e l’economia i temi più importanti in vista delle elezioni di metà mandato del 4 novembre, quando saranno rinnovati la Camera e un terzo del Senato. Checché se ne dica l’interesse per queste elezioni non è molto alto: per i sondaggi è minore rispetto alle elezioni del 2006 e del 2010, probabilmente a causa della bassissima […]

  

Il blog di Orlando Sacchelli © 2019