Per non farsi spiare Obama telefona da una tenda

Obama non si fida di nessuno. Il New York Times rivela un particolare molto interessante che sembra confermarlo. Nei viaggi all’estero, anche nei Paesi alleati, quando il presidente ha bisogno di leggere documenti classificati o avere colloqui “sensibili”, usa un tenda speciale che i suoi collaboratori montano per lui, spesso in una camera accanto alla sua suite presidenziale. Assomiglia a quelle da campeggio e impedisce a eventuali telecamere nascoste di rubare segreti al presidente e al suo sttaff. Stando a quanto scrive il Nyt la tenda è dotata di congegni che emettono rumori in modo tale che eventuali microfoni nella […]

  

Datagate, il Nyt: “Obama spettatore?”

Affondo molto duro del New York Times su Obama. “Un comandante in capo o un presidente spettatore?”, si chiede provocatoriamente il quotidiano in un articolo in cui affronta due temi per cui Obama è al centro delle critiche, nazionali e internazionali: la riforma sanitaria e lo spionaggio ai danni dei capi di Stato alleati. In entrambi i casi, ricorda il Times, la giustificazione del presidente è stata grosso modo la stessa: “Non lo sapevo”. Non era stato informato, ha spiegato il dipartimento della Salute facendo riferimento ai problemi del sito internet dove acquistare le polizze assicurative, emersi già prima del […]

  

Tutti spiano. Dov’è la novità?

Secondo le rivelazioni del Guardian gli Usa controllavano le telefonate di almeno 35 leader stranieri e di migliaia di cittadini in Europa e nel resto del mondo. L’Europa si sente tradita. Esplode la rabbia di Angela Merkel e, con diversa intensità, degli altri leader europei. Dal Consiglio europeo di Bruxelles i capi di governo del Vecchio Continente avvertono Washington che “una mancanza di fiducia rischia di pregiudicare la lotta al terrorismo”. Francia e Germania hanno chiesto colloqui con gli Usa per arrivare a “un’intesa” per un codice di buona condotta sullo spionaggio. Tutti si scandalizzano (o fanno finta di scandalizzarsi). […]

  

Il blog di Orlando Sacchelli © 2019