Quando il figlio di Bin Laden scrisse agli Usa

OsamaBinLaden

Uno dei figli di Bin Laden scrisse all’ambasciata degli Stati Uniti in Arabia Saudita per chiedere il certificato di morte del padre, rimasto ucciso nel blitz ad Abbottabad (Pakistan) il 2 maggio 2011. Voleva una conferma ufficiale della morte. Motivi ereditari o semplice provocazione? Non è dato saperlo. L’ambasciata rispose ad Abdallah che non esisteva un certificato. Ma non si limitò a questo: suggerì ai familiari altri modi per ottenere una conferma ufficiale della morte. Esiste uno scambio di missive tra i familiari del terrorista e gli Stati Uniti, reso noto da Wikileaks, che ha pubblicato centinaia di migliaia di […]

  

Gli Usa non incrimineranno Assange

Incredibile ma vero: considerato da tempo il nemico pubblico numero uno, Julian Assange potrebbe non essere incriminato negli Usa per aver diffuso notizie vincolate dal segreto di Stato. Lo rivelano fonti dell’amministrazione americana al Washington Post. Come si può spiegare questa scelta? Portare Assange alla sbarra negli Stati Uniti significherebbe coinvolgere anche quotidiani come il New York Times, il Washington Post e l’inglese Guardian. Per questa ragione il dipartimento di Giustizia americano sembra assai poco propenso ad accusare il fondatore del sito Wikileaks per aver pubblicato documenti top-secret, ripresi poi da altri organi di stampa. Assange perdonato? No, si cercherà […]

  

Il blog di Orlando Sacchelli © 2019