La settimana scorsa tutta la stampa è tornata a parlare della cosiddetta Terra dei fuochi dopo che il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha dichiarato che nelle pieghe del bilancio del ministero aveva già recuperato i primi 20 milioni di euro da destinare alle bonifiche di quei territori.L’ascesa di Costa -generale fortemente voluto da Luigi Di Maio al dicastero di via Cristoforo Colombo- è legata infatti a doppio filo con l’inchiesta bufala sulla Terra dei fuochi, indagine che ha provocato, nel triennio 2012-2014, il collasso del settore agroalimentare regionale con la distruzione di centinaia di piccole e medie imprese per un […]