Olimpiadi, quello spettro che fa la spola Roma-Milano

A grande anzi pressante richiesta, ecco riaffacciarsi la gioiosa macchina dei Giochi. Piuttosto uno spettro, si direbbe, che si aggira tra Roma e Milano e potrebbe concretizzarsi nell’incubo Olimpiadi 2024; un concorso di forze per approfittare della caduta di Madrid nella candidatura 2020, assegnata a Tokio. L’Italia dunque ci riprova, a pochi mesi dalla solenne (anzi benemerita) bocciatura voluta da Mario Monti (diremmo una delle opere migliori del suo governo). Sogni di gloria a parte, coreografia (che ci piace tantissimo) a parte, gesta sportive (di cui andiamo matti) a parte, resterebbe da spiegare perché ci si sgomiti tanto per l’Evento […]

  

La porta di Brandeburgo

Cerco di non farmi risucchiare mai, in questo angoletto di pensiero, dall’attualità stringente. Ma queste pretese di Monti su Bersani (e Vendola), scusatemi, hanno dell’incredibile. Contengono una volgarità e un’arroganza fuori dal comune, oltre che il vizio tipicamente italiano dell’eccesso di furbizia. Ma, insomma, pensi che Vendola con la sua stessa presenza in un governo lo rovini irrimediabilmente? Pensi che il suo tasso di comunismo lo contamini al punto di non poter fare le riforme? Immagini che sia la paresi politica che ti ha costretto a scendere (salire, chi se ne frega) in campo? Bene, caro professor Monti: non allearti […]

  

I cannibali dell’urna

C’è qualcosa che accomuna, in questa campagna elettorale, tutte le aree politiche. La nascita, si potrebbe dire la ricomparsa, dei “cannibali“. Chi sono i cannibali? Coloro che cercano di cuocere a puntino i partiti “fratelli”, cioè appartenenti alla stessa “famiglia” politica, per fagocitarne gli elettori. L’assalto di Ingroia a Vendola (qualche dirigente compreso) è il fenomeno più visibile. Ma in piccolo la “Sorella d’Italia” Giorgia Meloni, a Roma, cercherà di papparsi Storace (osso duro, renderà pan per focaccia). E Monti, caso più articolato e complesso, ha come mission dichiarata di strappare più elettori possibile al centrodestra di Berlusconi (come per Storace, […]

  

il Blog di Roberto Scafuri © 2019