Appello al voto

“Cari amici, fratelli, compagni o come altro preferite chiamarvi, poco importa… Nel breve appello al voto che vi rivolgo, non vi prometterò di risolvere magicamente i gravissimi problemi che affliggono il nostro Paese. Non posso garantire di risanare l’economia né le casse dello Stato, di fare tagli agli sprechi né di abbassare le tasse, di ripulire l’Italia dalle caste e dal malaffare generalizzato, di estirpare i mille gangli mafiosi che strangolano le nostre risorse e i nostri cittadini. Così come non vi assicuro di riuscire a riparare i danni enormi che stiamo arrecando alla natura e al territorio di uno […]

  

Orfani nell’urna

Per i mass media, televisione in particolare, esistono solo in occasione di episodi eclatanti di cronaca, preferibilmente con aspetti pietosi che possano indurre alla lacrimuccia. I politici non se ne occupano, tranne che per trarne visibilità nelle medesime occasioni. Gli addetti ai lavori (avvocati, magistrati, assistenti sociali) se ne occupano, ma con le lenti deformate dalla professione. La realtà dei padri separati, e soprattutto dei minori “orfani involontari“, condiziona però la vita di milioni di italiani. E continua a farlo ogni giorno che dio manda in terra, con le sue storie agri di ingiustizia, anche se i fuochi di campagna […]

  

Paghiamo i politici con i bot

A volte è salutare sfuggire alla tristezza degli addii. Rito banale o patetico,  spesso scontato nelle sue forme, come accade tra le persone. Peggio sarebbe stato cercare di salutare in qualche modo un anno che si ricorderà tra i più mesti della storia d’Italia. Pudore o carità di patria che sia, facciamo finta di ricominciare dall’ottimismo di un’alba. Quella del 2013. Che troverà, per la vita pubblica, il passaggio cruciale delle elezioni. E, per tutti i partiti che puntino alla vittoria, la forca caudina del <che fare>. Anzi, del <come> fare. A far ripartire l’economia, a distribuire equamente i sacrifici, […]

  

Dove non salterà Grillo

Beppe Grillo a Palazzo Chigi? Tutto è possibile, se il suo Movimento confermerà alle Politiche l’exploit siciliano. Sarebbe una catastrofe? Non è detto, e non soltanto perché i suoi parlamentari, al netto dell’inesperienza, non potranno mai fare peggio di questi politici. Ma resta il fatto che, all’indomani di un eventuale successo, gli uomini di M5S avranno il destino nelle loro mani. Esso si giocherà su tre fattori. Primo: la qualità degli eletti, considerati i metodi abbastanza approssimativi di selezione, e la qualità dello stesso Grillo (ammesso e non concesso che sia lui il candidato premier). Saranno in grado di fare […]

  

L’arcipolitica del Grilletto

Per favore, si risparmi la paternale a Grillo e alle sue Cinque Stelle. Altro che “antipolitica”: se ancora ce ne fosse bisogno, le elezioni siciliane hanno dimostrato che dobbiamo loro un grazie. Si tratta di politica bella e buona, al momento, visto che ha richiamato alle urne un bel po’ di elettori che se ne sarebbero stati volentieri a casa. Senza il 18 per cento del candidato grillino (so che s’arrabbiano a esser chiamati così, ma non hanno ancora ripristinato il Minculpop e trovo più chiara questa definizione), sarebbero stati due siciliani su tre a disertare il voto. Anche l’astensionismo […]

  

Polvere di (vecchie) stelle

C’è un che di paradossale e deformante, nella polemica sulla “rottamazione” di vecchi leader politici. Va da sé che l’età non sia un buon metro di valutazione, e che il rincoglionimento possa manifestarsi in qualsiasi stagione della vita (d’altronde, come si dice, è la mamma degli stolti a restare più facilmente incinta). Ma ciò che ci sembra un po’ assurdo è che il popolo degli elettori reclami la non ricandidatura degli stessi personaggi che, da una vita, si ostina a voler eleggere. E’ come se un drogato protestasse contro il pusher dopo essere andato a cercarlo ed avergli chiesto la […]

  

il Blog di Roberto Scafuri © 2019