Cina ad alta tensione: cosa farà Obama?

La recente decisione unilaterale di Pechino di creare una zona d’identificazione aerea difensiva (Air Defence Identification Zone- ADIZ) ha nuovamente infiammato i già delicati equilibri di forza nel Mar Cinese Orientale. L’azione dei Cinesi ha, infatti, dato adito ad una serie di dure reazioni, in particolare da Tokyo e Washington, che guardano con preoccupazione alle mosse sempre più assertive di Pechino nell’area. Non è una novità che i toni della discussione sul controllo del Mar Cinese Orientale, e in particolare delle isole Senkaku/Diaoyu, siano aspri. Il progressivo innalzamento della tensione degli ultimi tempi, tuttavia, ha portato ad un rischio sempre […]

  

Perché piazza Tahrir è diversa da piazza Tiananmen

I tragici eventi di cui l’Egitto è protagonista in queste ore, con i carri armati nelle piazze e l’esercito in battaglia contro i manifestanti pro-Morsi, hanno rievocato nella memoria di molti osservatori internazionali gli eventi di Pechino del giugno del 1989, pronti a definire piazza Tahrir la “Tiananmen egiziana”. Le immagini accostate del carro armato cinese che si ferma di fronte allo studente disarmato e quella del blindato egiziano che invece spara sul giovane con le mani alzate basterebbero a rendere il paragone azzardato. Il confronto non è rimasto inosservato in Cina, soprattutto da parte dei media che hanno continuato […]

  

Usa-Cina: cosa sta succedendo?

Che cosa si sono detti Barack Obama e Xi Jinping durante i due giorni di incontri bilaterali in California nella settimana passata? Nei 200 acri di terreno del ranch californiano che ha ospitato il summit, Obama e Xi hanno partecipato all’incontro più lungo e informale tra i leader dei due paesi, prova dell’assoluta necessità di dialogo esteso e franco. La possibilità per i due capi di stato di conoscersi personalmente e di confrontarsi in maniera diretta era la condizione ideale e allo stesso tempo necessaria per un rapporto di maggior fiducia, finalizzato al superamento dei reciproci sospetti esistenti. Come ho […]

  

Ecco le falle del modello economico cinese

La notizia che le stime sulla crescita economica cinese per il 2013 sono state riviste al ribasso con un abbassamento dei dati riguardanti il settore manifatturiero ha avuto l’effetto immediato di spaventare gli investitori internazionali con una diretta conseguenza negativa sui listini asiatici ed europei. La volatilità delle borse degli ultimi mesi obbliga, tuttavia, a trattare con occhio critico gli umori improvvisi della finanza internazionale. La prudenza è d’obbligo. Qual è il significato reale dei dati provenienti da Pechino? Quali sono le cause che determinano questa flessione? La crescita economica di cui la Cina è stata protagonista negli ultimi 30 […]

  

La Cina fa la voce grossa solo perché ha paura

La scorsa settimana il Pentagono ha diffuso un report che accusa il governo e l’esercito cinese di condurre una campagna di spionaggio virtuale su larga scala contro il governo americano. La notizia ha l’effetto di alimentare ancora una volta i dubbi e i dibattiti riguardanti la strategia internazionale cinese che appare sempre più complessa e di difficile interpretazione. Il tentativo continuo da parte degli osservatori internazionali di decifrare i comportamenti del governo cinese sul piano internazionale parte comunemente da una prospettiva esterna al paese, intenta più a definire le conseguenze che tali azioni comportano piuttosto che comprendere le ragioni di […]

  

Pivot to Asia: ecco l’agenda Obama per l’Estremo Oriente

Che cos’è l’Asia Pivot? Il recente Libro Bianco pubblicato dal Governo Cinese sulla nuova dottrina di sicurezza del paese lascia trasparire la forte preoccupazione di Pechino nei riguardi del riposizionamento strategico americano nella regione. La Cina accusa gli Stati Uniti di contribuire alla destabilizzazione dell’area a causa della sua crescente presenza militare. Washington, in risposta, afferma che le sue iniziative sono frutto di una “riallocazione naturale delle risorse” e che in alcun modo esse siano rivolte contro la Cina. Questa discussione entra nel più ampio dibattito riguardante la dottrina strategica dell’amministrazione Obama, denominata “Pivot to Asia”, che consiste in un […]

  

Usa vs Corea del Nord: una guerra di nervi

Che cosa sta succedendo in Corea? Che cosa sta spingendo il governo di Pyongyang a comportarsi in maniera tanto assertiva, quanto, all’apparenza, sconsiderata? La tensione oggi è alta per due ragioni: Per quanto potesse sembrare improbabile, il nuovo leader nordcoreano Kim Jong Un appare più pericoloso e determinato di quanto non fosse suo padre, Kim Jong Il. Il giovane presidente è alle prese con il difficile compito di consolidare il suo potere interno. Spinto dall’elite militare più anziana, Kim deve dare prova di forza e di coraggio per guadagnarsi la legittimità del comando. La capacità di sfidare le potenze esterne […]

  

La Cina e il Mondo: un “Soft Power” vincente?

Consiglio la lettura di questo articolo del New York Times: http://www.nytimes.com/2013/03/19/opinion/falling-out-of-love-with-china.html?_r=1& Scritto da David Shambaugh, Professore di Relazioni Internazionali alla George Washington University e uno dei massimi esperti di Cina nel mondo accademico americano, analizza la dottrina del “soft power” cinese e i suoi risultati. Agli occhi del mondo, la Cina rappresenta un nuovo tipo di soggetto politico per ciò che concerne le sue relazioni internazionali. Dopo aver assunto il potere nel 1978, Deng Xiapoing inaugurò una politica estera modesta con l’intenzione di mantenere un basso profilo per concentrarsi sullo sviluppo economico. Questo approccio funzionò bene. Affamata di risorse naturali […]

  

Escalation in Corea: quali scenari?

A seguito delle sanzioni imposte dal voto unanime del Consiglio di Sicurezza dell’ONU nei confronti della Corea del Nord, il governo di Pyongyang ha risposto con la doppia minaccia di un attacco nucleare preventivo verso Corea del Sud e Stati Uniti e dell’annullamento della tregua firmata con il governo di Seul nel 1953. L’innalzamento della tensione sposta nuovamente l’attenzione mondiale sulle dinamiche politiche e strategiche regionali e spaventa i governi limitrofi circa l’eventualità di un’escalation militare che avrebbe conseguenze serissime sull’intera area. La Corea del Nord ci ha abituati negli anni a minacciose esibizioni di forza, al fine di attirare […]

  

Dimissioni del Papa: la Cina non se ne cura?

Mentre le testate giornalistiche di tutto il mondo si stanno sbizzarrendo in queste ore a commentare le dimissioni del Papa, la notizia sembra, per il momento, interessare poco a Pechino e dintorni.   Se testate nazionali di medio livello hanno riportato la vicenda, è curioso che il sito internet della CCTV, la più importante rete televisiva Cinese, pubblichi un breve trafiletto nella versione inglese e non accenni affatto all’evento nella pagina in cinese. Sarà un caso? Perché l’unica a non parlarne è la voce storica del governo? Avrà questo a che fare con le recenti complicate relazioni tra Pechino e […]

  

Il blog di Gabriele Segre © 2017