Più Pil per tutti.

La nostra economia sta registrando dei chiari segnali di ripresa, alla luce dei numeri e delle dichiarazioni rilasciate dai vari soggetti economici e dagli organismi nazionali e internazionali. Nel dettaglio si sono verificate inversioni di alcuni trend negativi di lungo corso quali il traffico autostradale, le registrazioni di veicoli sia a quattro che a due ruote, la domanda di prestiti da parte delle aziende e del retail. Ovviamente tutto questo si è riverberato in un modesto aumento dell’occupazione, 100.000 unità, realizzato prima dell’introduzione del Jobs act che potrebbe essere, a tendere, il vero motore della crescita. Ricordo inoltre che avrà […]

  

Tanto tuono’ che piovvero…euro!

Il prossimo 22 gennaio il Presidente della BCE, Mario Draghi, dovrebbe rendere pubblico l’ammontare e le caratteristiche del QE, quantitative easing, cioè di quell’operazione mediante la quale la Banca Centrale acquisterà titoli di Stato e non, al fine di stimolare la crescita economica e di combattere la deflazione. Credit Suisse in un recente studio ha indicato ai suoi clienti che l’ammontare di questo tanto agognato intervento dovrebbe situarsi tra i 500 e i 750 miloardi di euro. I mercati finanziari, con in testa quelli europei, hanno recuperato le perdite registrate nei primi giorni dell’anno quando le prospettive sembravano essere ancora […]

  

Il peperone greco si ripresenta.

Il decennale greco e’ schizzato oltre il 10% di rendimento, soglia mai toccata dal settembre 2013. Le elezioni presidenziali in programma il prossimo 22 gennaio, rappresentano un vero banco di prova per l’esistenza dell’ euro e dell’Unione Europea cosi’ come li conosciamo oggi. I tedeschi, in genere molto abbottonati, sono stati di recente particolarmente loquaci e soprattutto ondivaghi, dapprima sostenendo che un’uscita della Grecia dall’euro, ma non dall’ Unione Europea, il cosiddetto Grexit, non avrebbe avuto gravi ripercussioni sia sul destino della moneta unica, sia sull’equilibrio politico ed economico continentale, per poi cambiare radicalmente idea, asserendo che la suddetta uscita […]

  

Draghi novello temporeggiatore?

Riuscira’ il Presidente della BCE Draghi a replicare con la sua condotta attendista con i falchi tedeschi, i lusinghieri risultati di Quinto Fabio Massimo che temporeggiando temporeggiando sfianco’ gli elefanti di Annibale? Probabilmente si, ma bisogna mettere in conto i danni che questa fase di perdurante incertezza e di assenza di manovre corpose continua ad arrecare al un’economia gia’ molto languente come la nostra. Il Pil del 2014 e’ in calo, la disoccupazione e’ elevatissima, i consumi sono depressi, ad esempio le vendite auto sono tornate ai livelli di venti anni fa…,il debito pubblico continua a raggiungere nuovi massimi, ma […]

  

Il blog di Ulisse Severino © 2019