PHOTOLUXNon c’è niente da fare, quel posto e quel festival hanno una marcia in più, uno sguardo in più rivolto al panorama internazionale della fotografia migliore. Li ho visti nascere, dodici anni fa, quando il Photolux si chiamava ancora Lucca Digital Photo Fest e quando già si avvertiva che le mura circolari e bellissime della città toscana si sarebbero trasformate, ogni anno a fine novembre, in un laboratorio pieno di stimoli e incontri.

Oggi la kermesse è guidata dal grande Enrico Stefanelli, lungimirante direttore artisitico che per l’edizione 2017 ha trovato uno tema pertinente e importante come fil rouge che unirà ogni angolo di Lucca: la sua Biennale di Fotografia 2017 è dedicata al Mediterraneo, tema e luogo simbolico che è crogiolo di culture e di popoli e a sua volta collettore e vettore di scambi importanti tra i  Paesi. Lucca diventa un mare per consentire un lungo viaggio fatto di immagini ed emozioni, con un  focus sui fotografi del Mare Nostrum e su quelli che hanno fatto di quel luogo l’oggetto del loro sguardo. Il festival apre oggi con 24 mostre dislocate in tutto il territorio cittadino e offrono il meglio di quanto la fotografia abbia espresso su questo argomento-simbolo. Ci saranno giovani autori delle due sponde del mare affiancati alle “grandi firme” della fotografia, in un confronto – dialogo di potente presa anche emotiva.

Da non perdere le letture portfolio e i numerosi talk, con ospiti da ogni parte del mondo, che si susseguiranno durante tutto il periodo.

Importante evento nell’evento è stato il PhotoBoox Award 2017, concorso internazionale dedicato al libro fotografico realizzato da Photolux Festival di Lucca in collaborazione con EyesOpen! Magazine, Ceiba Editions e Grafiche dell’Artiere

Il concorso è stato vinto dalla giapponese Mayumi Suzuki con il dummy The Restoration Will.

Questo dummy racconta la storia della perdita dei genitori, che l’autrice ha vissuto a seguito dello tsunami che ha colpito il Giappone nel 2011. Il suo lavoro, e quello di altri meritevoli partecipanti al contest (Hiroshi Okamoto, Miki Hasegawa, My Lien Guyen, tutti e tre giapponesi), sarà pubblicato sul numero 11 di EyesOpen! Magazine, in uscita tra pochi giorni e dedicato alle nuove generazioni di fotografi.

Il libro vincitore sarà presentato sabato 25 novembre alle ore 12:00 (Lucca, Real Collegio) nel corso del main weekend del Festival.

Per informazioni e prenotazioni a Lucca: +39 0583 53003; email info: info@photoluxfestival.it

Sito ufficiale: http://www.photoluxfestival.it/

Tag: , , , , ,