Marilyn Monroe trasformata in luce

marilyn8e45e2_e3a5fd7bf5b04afb972248ebaee5008f~mv2_d_3223_4835_s_4_2

Una lampada dovrebbe servire soltanto a fare luce dentro a una stanza. Credenza sorpassata già decenni fa, quando i più illustri progettisti del mondo hanno reinventato linee e funzionalità di ogni oggetto. Oggi interviene un designer franco-italiano, per trasformare il punto luce in memoria presentando una serie interamente dedicata a Marilyn Monroe. Spiegato così banalmente, potrebbe semprarvi qualcosa di kitch, ma la collezione veicolata dal brand ICON62 ha pescato nel mirabilante mondo della grande fotografia offrendo una varietà di copertine di riviste d’epoca originali dedicate alla bionda più famosa del Novecento, proiettando il gusto per il vintage nel moderno contemporaneo. […]

  

Rankin festeggia cinque anni del suo magazine

bis 6055 196 080_RGBbis Hunger_Issue_10_Covers_Masthead_Coverlines_JACK_RGB

Il più eclettico e dissacrante dei fotografi, il grande Rankin, era a Milano la scorsa settimana. L’ho incontrato per farmi raccontare i segreti della sua genialità e mi ha detto che quando progetta i suoi ritratti e le morfotrasformazioni, attinge molto dai sogni che fa, sia quelli belli che i più spaventosi. L’occasione del nostro incontro è anche stata quella di presentarmi l’ultima uscita di Hunger, magazine semestrale di oltre 400 pagine in carta patinata – del quale è editore – che è quasi un oggetto di culto per chi vuole aggiornarsi su musica, moda, cultura, lifestyle e tendenze. La rivista, […]

  

Frankie hi-nrg, foto un po’ rap per raccontare New York

BUMPF.D.U.S.A.T.M.N.T.N.Y.

                    Ce lo ricordiamo tutti per aver avuto una parte molto attiva nel movimento hip hop italiano degli anni Novanta e per i suoi pezzi rap contro la politica, la mafia, la corruzione, le disuguaglianze sociali.  Ma Frankie hi-nrg, oltre a essere un musicista e un compositore che ha scritto brani anche per diversi colleghi, è stato attore al cinema e in teatro, sceneggiatore, giornalista e videomaker… E fa anche il fotografo. Con successo. Lo dimostra una sua personale allestita a Milano fino all’11 gennaio. Lui stesso si definisce in realtà […]

  

Rankin tra arte e solidarietà

bis 5815 182 063 f4_RGB

Si intitola “It’s glam up north” la mostra curata dal celebre fotografo Rankin ospitata al Museo di Liverpool fino al 6 dicembre. Non è dedicata solo a se stesso, ma anche ad altri rinomati artisti (cineasti, stilisti di moda e grafici) come Martin Creed, Christopher Bailey, Tim Noble e Sue Webster, Nick Park, Vivienne Westwood, Peter Saville e tanti altri, tutti coinvolti in una notevole operazione benefica. Il 21 novembre le opere esposte saranno battute all’asta in favore di dell’ospedale per bambini Claire House. Rankin non è estraneo a sostenere associazioni benefiche come ad esempio Women’s Aid, Breakthrough Breast Cancer ed Oxfam. […]

  

Una rara foto di Marilyn fotografa

foto

Ci sono due fotografi in questo scatto in bianco e nero datato 1953. C’è Norma Jeane Mortenson, in arte Marilyn Monroe, la diva di tutte le dive di ogni tempo, alle prese con una fotografia in un momento di pausa durante le riprese di un film. Lei, ritratta da tutti i più grandi maestri dell’obiettivo della sua epoca fino a trasformarsi in icona, qui si mette elegantemente e morbidamente in posa, gioca, imbraccia una vecchia (allora all’avanguardia) Rolleiflex TLR a pozzetto e guarda concentrata nella direzione della sua inquadratura. Chissà chi ha davanti?, ci si chiede. Chissà cosa sta pensando […]

  

Gallimore e Rankin ancora insieme

                        Per un fotografo ritrattista, ricevere in regalo il nuovo libro di Rankin e Andrew Gallimore significa perdersi i pranzi coi parenti e restare seduto sul divano per buona parte delle festività a sfogliare pagine e pagine di volti, luci e trucchi pazzeschi. Uscito a inizio dicembre, è una celebrazione cartacea del connubio creativo che da diverso tempo vede lavorare insieme il visionario beauty editor e truccatore Andrew Gallimore e il più trasgressivo tra i fotografi di moda britannici. Rankin ha ritratto così tante celebrità che nemmeno lui se […]

  

A proposito di sguardo in fotografia

“I nostri occhi possono guardare tutto l’universo, ma non potranno mai davvero guardare il nostro volto direttamente. In questa incredibile condizione sta forse la nostra maledizione, ma anche la meravigliosa necessità di guardare davanti a noi e, oltre noi stessi, verso gli altri”. Questo aforisma perfetto è di Giovanni Gastel, uno dei maggiori fotografi contemporanei italiani. Sta in un libro ormai introvabile dal titolo “Look Beyond”, ed. Skira, uscito due anni fa sponsorizzato dal brand Police (azienda ottica) e il cui ricavato delle vendite andò a sostegno dell’impegno internazionale di Medici Senza Frontiere. Il bel volume si nascondeva nel mio […]

  

Anche Roberto Maroni in preda alla “scattomania”

Selfie o non selfie, si sa, ormai tutti sono preda di questa mania fatta di gesti leggeri: inquadro, scatto, condivido. La fotografia di massa oggi è prodotta con gli smartphone puntati verso se stessi o verso il mondo intorno. Non è esente dalla moda il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, da me ripreso ieri (con un teleobiettivo), durante la premiazione dei vincitori di questa edizione del Gran premio d’Italia, a Monza. Era sul podio insieme a Hamilton, Rosberg e Massa, arrivati in quest’ordine al traguardo, e con Maria Elena Boschi a rappresentare le istituzioni locali e lo Stato proprio […]

  

Foto e pensieri sulla Via Francigena

    C’è un fotografo che sta facendo una vacanza “diversamente comoda” di cui vi voglio raccontare. Lui si chiama Marco Tortato, in arte Yorick, è un bravo ritrattista e docente, collabora con diverse riviste, trovate bio e altre informazioni sul suo conto a questo indirizzo http://www.yorick-photography.com. In questa estate anomala, Yorick ha convinto tre allievi a seguirlo sulla Via Francigena per raccontare a piedi e con la macchina fotografica un pezzo di Italia da guardare lentamente e facendo fatica. Sponsorizzato nel percorso da Manfrotto e da Fujifilm, che gli hanno fornito cavalletti e una serie di fotocamere eccellenti, è […]

  

JOHN LENNON ALLO SPECCHIO

Mi piace questo fatto di scovare in rete prove tangibili per dimostrarvi che i selfie non li ha inventati l’era degli smartphone. Stavolta tocca a un autoritratto (così si chiamavano un tempo), che John Lennon si è scattato davanti allo specchio usando una Rolleiflex. Era il giugno del 1967, in tempi assolutamente analogici e in bianco e nero, e la rock star si trovava nella mansarda della sua casa di Kenwood. Lo immaginiamo magari in solitudine, annoiato, alla ricerca di se stesso o di un gioco da fare attraverso qualche smorfia, proprio come accade in questo nostro millennio. La sola […]

  

Il blog di Barbara Silbe © 2018