September 10th, 1955, New York CityUntitled, Undated

Vivian Maier era Mary Poppins, con una Rolleiflex al posto dell’ombrello. Era una tata inquietante e crudele come quelle di certi film in seconda serata. Era una donna curiosa, sfuggente e maniacale tanto da riempire stanze intere di giornali e oggetti inutili che raccoglieva ovunque. Era insondabile il suo mistero. E sarebbe scomparso con lei se nel 2007 John Maloof non avesse ritrovato il suo immenso archivio riconsegnandolo alla storia. Il caso appassionante di Vivian Maier ha in breve conquistato il mondo e ora viene raccontato a Milano da una mostra imperdibile inaugurata ieri da Forma Meravigli. Il percorso espositivo, […]