Mercoledì 31 luglio 2013 – Sant’Ignazio di Loyola – Palmi

Il caldo opprime. Il caldo sfasa. Soprattutto a Pontida.

Leggo e non riesco ad incazzarmi più. Sono anni che, a turno, le bocche senza freno della Lega si danno il cambio nella pratica dell’attacco personale e dell’offesa da bardellosport. Questi signori, dalle mie parti, sarebbero stati abbondantemente frollati a calci in culo ad ogni “sortita”. Di quel popolo del Carroccio dell’anno Mille, combattente e dignitoso, non restano che brandelli sparsi. Buona parte è impastata di malacarne maleducata e proterva. Strafottente e provinciale. Blateranti borghesini dalle guance arrossate come Heidi e Peter che aprono bocca per tentare l’aggressione da dietro ai cespugli. Attacchi fatti con la fionda o con la cerbottana fatta di penna bic. Non lasciano vittime, ma rompono le scatole. Dalle banane alla ministra, alle aggressioni nei confronti di chiunque non sia di verde addobbato. L’ultima, quella “botta” di sodomiti ai deputati di Sel. Ognuno, delle mutande proprie, fa quello che meglio crede! A noi non interessa come e quante corna restino appese ai perizomi delle case leghiste, se mai ne restino, appese. Non ci riguarda di quanti busoni lombardoveneti non confessino a mamma e papà, impegnati nella lotta del NordEst, di preferire il bigolo alla gnocca. Non ce ne frega nulla di quanti disonorevoli in gita parlamentare a Roma ladrona passino le serate ad accaparrarsi le migliori imparruccate sudamericane, dotate di eccellenti arnesi di lavoro anche e soprattutto dentro le culottes di finta seta. Non ci pensiamo perché abbiamo cose più serie da portare avanti. Le nostre vite, per esempio! Ma non ne possiamo più di decine di titoli di giornali e minuti preziosi di tg dedicati alle castronerie leghiste. Dunque, i loro capipopolo diano una stretta a questa masnada di volgaroni. E, soprattutto, organizzino dei corsi serali, autofinanziati, di buonsenso, buone maniere, buona educazione, bontà. Il resto è Popolo Italiano che si sta proprio frantumando i maroni.

… fra me e me, in fila in banca…

Tag: , , , , ,