Quando muore un Amico

Sabato 31 gennaio 2015 – San Giovanni Bosco – Taurianova (Michele Sisinni)   Quando muore un Amico si ferma il mondo per un istante. Sembra quasi voglia cadere nell’abisso del Nulla. Tu perdi ogni riferimento reale. Corri con la mente nelle vie del passato quasi a rincorrere e catturare, per fissarle, le immagini di chi si sta incamminando verso un Mondo a fianco, di cui, però, da vivo, non hai percezione. Cerchi di sfrondare i pensieri di tutto ciò che non riguardi i vostri incontri, le chiacchierate, anche solo i gesti scambiati. Quando muore un Amico cambi abito alla tua […]

  

Aridatece Scopelliti!

Mercoledì 28 gennaio 2015 – Senza Santi in Paradiso – Direzione SUD, Area industriale porto di Gioia Tauro Pugni, chili, tonnellate di cenere sul capo, Caro Governatore Fighetto. Mi pento e mi dolgo di aver goduto alle Sue dimissioni (quello erano). Mi sfondo il petto di meaculpa per aver sognato ogni notte che Lei abbandonasse il timone della Rreggione Calabria. Lei, unico colpevole di scelte sbagliatissime. Lei, Scopelliti, il sordo che non concedeva appuntamenti se non alla Sua ristretta cerchia di leccatacchi. Lei, Don Chisciotte, con quel sanchopanza alla Cultura, male d’ogni male anche per i più azzardati monumenti ai […]

  

Giornata di tutte le memorie

Domenica 25 gennaio 2015 – Conversione di SanPaolo – Taurianova, Calabria Fra qualche giorno sarà celebrata l’ennesima giornata della memoria, ma non sarà mai vera memoria, se non lo sarà di ogni massacro. Negli ultimi cento anni, escludendo le guerre e i loro milioni di morti in divisa, le vittime civili sono state milioni… (Aleppo – Donna Armena accanto al Corpo di una bimba morta) 1894 – 1896 Primo massacro degli Armeni per mano dei Turchi/Curdi. Morti (stimati) oltre 50.000 1909 – 1915 Secondo massacro degli Armeni per mano dei Turchi/Curdi con la partecipazione di ufficiali tedeschi. Morti (stimati) da […]

  

Mosul, Iraq. Morire di calcio e omosessualità da adolescenti

Mercoledì 21 gennaio 2015 – Senza santi in Paradiso – Redazione di SUD, Area Porto di Gioia Tauro Non ci credo! Non voglio convincermene! 13 ragazzini ammazzati solo perché stavano seguendo la loro Nazionale di calcio impegnata a giocare una partita della Coppa d’Asia. Un ennesimo massacro firmato Isis. I 13 piccoli tifosi sono stati uccisi a colpi di mitragliatrice il 12 gennaio scorso, ma l’Occidente ha appreso la notizia solo nelle ultime ore. Un altro orrore jihadista per il quale non c’è possibilità di trovare soluzione: quei ragazzini non ci sono più e alle loro famiglie è stato vietato […]

  

Je suis Spirlì

Domenica 18 gennaio  2015 – Santa Liberata – Taurianova Passati i giorni dei funerali. Di giornalisti, poliziotti e civili. Poveri figli di mamma, innocenti e martiri. Finite le lacrime. Di rabbia. Restano il rancore e il sospetto. E non se ne andranno tanto facilmente. Perché affondano le radici nella delusione. Nella riaccesa voglia di Patria e dogane. Mio Padre e mia Madre mi hanno allevato con pane e Cristianesimo. Quando Papà morì, tante persone, al suo funerale, ci raccontarono di essere state aiutate, in silenzio e con discrezione, nei loro bisogni. Scoprimmo quanto più buono fosse, rispetto a quello che già […]

  

Sacrificio allo Sceicco Rosso. PERFIDIA oscurata.

Mercoledì 14 gennaio 2015 – Senza Santi in Paradiso – Piana di Gioia Tauro Probabilmente non ha avuto nemmeno il tempo o l’intenzione di chiederlo. Non personalmente. Il nuovo Sceicco Rosso di Calabria, quel Mario Oliverio neoeletto presidente della Regione, che ha già preso posto sulla sedia stercoraria di medievale memoria (giusto per ricordarsi che, nonostante la scelta, resta un uomo con le proprie umane miserie), non ha dovuto premere i numeretti della tastiera telefonica. Qualche giannizzero bizantino, magari di fattura cosentina, improfumato di Zagara di Calabria, l’ha fatto al suo posto. “Angò ccu sta Pperfidia? Fatela finire, p’a pace […]

  

L’orrore e lo sconforto

Lunedì 12 gennaio 2015 – Senza santi in paradiso – Redazione SUD, Piana di Gioia Tauro Orrore e sconforto. Non altro. Svegliarsi e leggere sulle prime pagine dei quotidiani che, ancora una volta, siano state “usate” come armi delle bambine poco più che decenni, fa rivoltare lo stomaco e l’anima. Valore della vita umana e non, dalle parti di certo islam, ZERO! Soprattutto se femmina. Quando sono vecchie e sdentate, vengono usate in cucina ed in casa a lavare, sempre coperte come le poltrone delle casa di vacanza. Da giovani, velate a lutto tanto da mortificarne la bellezza, servono come […]

  

Vergognosa Sinistra italiana. Spara sulla Chiesa e lecca i piedi all’Islam!

Sabato 10 gennaio 2015 – Senza Santi in Paradiso – In una Città occidentale, in attesa di andare in Chiesa a pregare per i Veri Martiri. Sono arrivati! Attaccano, ammazzano, minacciano, deridono. Sono islamici e terroristi. Gridano Allah è grande e sparano. E non chiamateli martiri: sono solo dei maledetti assassini! L’Occidente cade e muore sotto i colpi dei loro bastardi kalashnikov. Non c’è spazio per la comprensione, né voglia di concederla. Sono quello e non altro! Assassini! E quello che si sente, si legge e si vede sui media italiani, quelli di Sinistra chiaramente, è vergognoso! Un continuo negare, […]

  

Charlie Hebdo è Grande!

Mercoledì 7 gennaio 2015 – San Luciano – col cuore e lo spirito a Parigi, Francia Bien sur, Je suis Charlie! Et pas seulement pour aujourd’hui… Pour la vie! E, lo confesso, giorno dopo giorno, divento sempre meno tollerante e solidale. Anche meno buon cristiano, a dire il vero, se esserlo corrisponde ad amare il Prossimo incondizionatamente. NON CE LA FACCIO! No, proprio no: sto, ormai, scegliendo nei sentimenti. Mi stanno diventando antipatici in molti. E il cuore, di suo, cessa di palpitare quando davanti agli occhi mi si presentano, per esempio, immagini di barconi carichi di sconosciuti e incontrollabili […]

  

L’insopportabile Italia del Signorsì

Martedì 6 gennaio 2015 – Epifania di Gesù – A casa, a Taurianova Un’Italia così pecorona non si era mai vista!!! C’è voluto il Colpo di Stato contro Berlusconi per passare dalla schiena dritta alla posizione pecorina. Dopo di lui, servilismo nazionale e internazionale a fiumi. La lombricata bavosa iniziò da Monti, quel dimenticabile pseudopremier, assoggettato ai grembiulini di mezzo mondo. Con lui, gli italiani hanno calato le braghe e provato il piacere (si fa per dire) di farsi sodomizzare dallo stesso Stato in cui avrebbero dovuto riconoscersi. Ca..i acidi per tutti, infatti! La mia generazione, quella dei cinquantenni, ringrazia […]

  

Il blog di Nino Spirlì © 2018