Giovedì 25 maggio 2017, Santa Maddalena Sofia Barat – a casa Spirlì, in Calabria

Incaprettati, imbavagliati con fil di ferro e nastro adesivo e massacrati a picconate. Cinque docilissimi setter sono stati ammazzati (nella notte del 10 maggio) mentre dormivano pacificamente al sicuro dei loro box, nella contrada San Filippo, a Palmi, la cittadina calabrese nella quale si festeggia l’Ascensione della Vergine al cielo, con una macchina religiosa – la Varia –  patrimonio dell’Umanità per l’Unesco.

 

incorporato da Embedded Video

YouTube Direkt

Follia umana, vendetta, dispetto, spietatezza? Non è dato, al momento saperlo. Le autorità stanno indagando su più fronti e i responsabili locali e nazionali delle più importanti associazioni di difesa dei diritti degli Animali sono in trincea. Su tutti, Tata Maria Saccà e Maria Antonia Catania, responsabile di Animalisti Italiani sulla Piana di Gioia Tauro. “Un dolore che spacca l’anima. L’atrocità di questa ennesima strage è indescrivibile: i poveri cani sono stati seviziati, torturati. Finiti a colpi di piccone. Non c’è rassegnazione davanti a episodi così efferati. Pretendiamo che vengano scoperti i responsabili e che venga fatta giustizia! Esattamente come ci auguriamo accada per un altro martire a quattro zampe, il nostro Angelo, il cagnolone bianco ammazzato per gioco a Sangineto, in un noioso pomeriggio del Sud. Per  i responsabili del martirio di Angelo, aspettiamo, infatti, di ora in ora, la decisione dei Giudici del Tribunale di Paola.”

A Palmi, in realtà, fa male anche una sorta di sordo silenzio intorno alla vicenda. Impegnata com’è, la cittadina, nella campagna elettorale per l’elezione del nuovo sindaco, poco tempo ha dedicato ad una fatto di sangue così spietato e vile.

Certo, in questo tempo di massacri di umani innocenti per mano di terroristi islamici senza pietà, cinque cani passano – come sempre e a torto – nella periferia dell’informazione. Come se si tratti di violenza meno uno. Ma chi è pronto ad ammazzare ben cinque innocenti cani a picconate, sai che cosa potrebbe fare anche su ben altri fronti?

Ciononostante, poche le voci che si sono levate a denunciare questa ulteriore umana vergogna.

Attendiamo con trepidazione di vedere quanti saranno i partecipanti alla manifestazione di sabato 27 maggio a Palmi: 

18581565_1441084795953304_6872518102024674356_n

Una fiaccolata per dire, ancora una volta, NO!

#noicisaremo #noidiciamoNOallaviolenza #Palmipericinqueinnocentipelosi #violenticoicaniviolenticongliumani

 

 

Tag: , , , , ,