Fine pena mai per chi semina odio

1terrorismo-islamico-fratellanza-musulmana15823425_382336938778539_3276052689060779716_n

Domenica 1 gennaio 2017 – Maria Santissima Madre di Dio – a casa, a Taurianova E l’odio lo semina, lo coltiva e lo miete chi sta ingozzando di schiavi questa europa ingorda e avida; presenze non richieste e malaccolte,  imposte da interessi occulti, utili alla nostra economia e alla nostra Società come un frigorifero al Polo, come una stufa in una capanna boscimana. L’odio lo estrae, puro e concentrato, – goccia dopo goccia, dai cuori dei cittadini di ogni Stato invaso, mai rassegnati, ma esasperati, quello sì, da questa presenza di zombie per le strade e le case di tutte le città, […]

  

Islam ed Europa: il diavolo e l’Acquasanta

2222212111111

14 novembre 2015 – senza Santi in Paradiso – a casa, a Taurianova Smettiamola, per cortesia, con questa fandonia che i terroristi assassini non siano musulmani, non abbiano orridi contatti con le comunità islamiche già residenti (più o meno legalmente) nelle nostre città, non urlino a strafottere ad ogni attentato Allah u akbar, non imbacucchino ancora le loro donne come facevano i loro antenati ai tempi del profeta sposato con Aisha, la bambina di nove anni, non sgozzino povere capre facendole patire oltre ogni limite naturalmente sopportabile… Lo sono, eccome, musulmani!  Ci contano, eccome, sull’ospitalità, la complicità, l’aiuto dei loro […]

  

Italia, porta d’Europa

Giovedì 22 maggio 2014 – Santa Rita da Cascia – Redazione SUD a Gioia Tauro E’ una carognata! Lasciarci soli a raccattare vivi e morti è una vera vigliaccata. Perché questo mare è di tutti. E’ Mare d’Europa. Così hanno voluto e, dunque, così deve essere. Noi Italiani, Popolo generoso e solidale, lo abbiamo capito. Non spariamo sulle carrette del mare. Non rimandiamo a casa la povera gente. Non ci nascondiamo dietro le quote. Come stanno facendo i Grandi d’Europa. Accogliamo e sfamiamo. Per come possiamo. Con quello che abbiamo.Ed è poco. Perché anche noi siamo rimasti fottuti. Da oscure […]

  

Il blog di Nino Spirlì © 2019