Io, omosessuale sereno. Grazie a Mamma e Papà.

IL VENTAGLIOFamiglia Spirlì145048109-5e8e1ca9-2383-45fd-b471-576b2a54a414mani

Sabato 23 gennaio 2016 – Santa Emerenziana – a casa, a Taurianova Li ho talmente voluti, un Padre e una Madre, che mi sono incarnato in un essere umano, per averli. E li ho scelti dal Cielo, i miei Genitori, Mimmo e Concettina: proprio loro due. Un uomo di cultura e ingegno e una donna di talento e concretezza. Entrambi di una dolcezza ed umanità che, a pareggiarli, si sarebbe di miele. Anima libera, comoda nella comoda Akasha, ho scelto le catene della vita pur di appartenere a questa meravigliosa Famiglia. (Photo Alain Fonteray – 1992) Spirlì, per parte di Padre. […]

  

Adozioni gay: parliamone.

Domenica 28 luglio 2013 – Sant’Innocenzo – Zòmaro (Aspromonte) Al fresco dei boschi d’Aspromonte con l’acqua di una sorgente che, sgorgando indisturbata, forma un ruscellino freddissimo, mi godo questa domenica di fine luglio. Qualcuno, poco distante, sta grigliando verdure e carne. Civilmente. Su un barbecue attrezzatissimo. Non pericoloso. Sfoglio le news degli ultimi giorni e trovo una dichiarazione dell’ex Ministro Paolo Romani. “Meglio essere adottato da una famiglia omosessuale o restare in orfanotrofio fino alla maggiore età?” Ministro mio, e chi lo può sapere? Io riformulerei il quesito: Meglio restare in istituto o cadere in mano a dei cretini, etero […]

  

Il blog di Nino Spirlì © 2019