Giuseppina Ghersi martire mille volte

1giuseppina_011giuseppina ghersi-381-U260134447555S1B-U260139673461NfB-120x179@IlSecoloXIX-Nazionale

Domenica 17 settembre 2017, Santa Ildegarda – a Casa Spirlì, in Calabria (Una martire fra i suoi carnefici) Altro che legge fiano! Il Mea culpa dovrebbero approvare in Parlamento!!! Sono settantadue anni che aspettiamo la verità su certe squadracce partigiane e certa feccia marocchina che, a guerra finita, hanno fatto carne di porco di bambine, donne, ragazzi… E non solo torturando e ammazzando. Più satanicamente, stuprando e occultando le proprie colpe! Macigni che avrebbero distrutto qualsiasi essere UMANO. Ma, di umano, quei porci sanguinari non ebbero nulla. Né prima, durante il Ventennio, quando se ne stettero nascosti come serpi d’inverno, […]

  

Maledetto 25 aprile

MALTEMPO: NOTTE DI BORA A 140 A TRIESTE MA MIGLIORA

Lunedì 24 aprile 2017 – Santa Maria Elisabetta Hesselblad – Casa Spirlì, a Taurianova Può esserlo, maledetto, un giorno? Se chiudo gli occhi davanti al calendario e lo vivo come dono del Cielo, di Dio, no. Ogni alba è una carezza del Creatore, una possibilità in più di essere Umano e Divino insieme. E anche un qualsiasi 25 aprile è un regalo della Vita. Ma se, invece, ripongo la Corona del Rosario, tengo la mia Bibbia nella sua custodia di cuoio, cerco di dimenticare lo Scapolare che indosso h24 e la missione che dolcemente mi impone, e apro la porta […]

  

Mussolini riposa in pace. L’odio, no!

89697484

Martedì, 4 aprile 2017 – Sant’Isidoro – a Taurianova, nello studio di mio Padre Non è ancora arrivato, quel fatidico 25 aprile (in primis, Festa di San Marco e, dunque, onomastico di mio nipote Marco) – il giorno in cui c’è ancora chi si sente vivo, ringalluzzito, al solo pensiero che il fascismo sia finito – che già si avverte nell’aria un olezzo di menzogna e di becero protagonismo. Ad ogni annata, si aggiunge un figlio, un nipote, un pronipote di qualche presunto “eroe” della guerra civile, che vuole godere dei suoi quindici minuti di esposizione pubblica, di talk, di docufiction […]

  

Noi fascisti del Terzo Millennio

1f11

Venerdì 18 marzo 2016 – San Salvatore – a casa, a Taurianova, Piana di Gioia Tauro Ma che gran parlare, in  queste ultime ore, di fascisti e sfascisti. Il solito sventolio di spauracchi in prossimità delle elezioni. Un’abitudine che dura dai tempi remoti della prima repubblica, quando, io bambino, sentivo mio Padre, pacifico fascista postfascismo,  imprecare per casa contro i detrattori ad orologeria. Coloro i quali, cioè, ad ogni avvicinarsi di chiamata alle urne, spaventavano (e lo fanno tutt’ora) gli elettori con una campagna denigratoria impastata ad hoc contro i candidati dei partiti di Destra. I Fascisti, appunto! Due, tre mesi […]

  

L’antifascismo che tiene vivo il fascismo

111

Venerdì 2 ottobre 2015 – Santi Angeli Custodi – compleanno zia Lina – Redazione SUD, zona industriale porto Gioia Tauro  (scritte cretine sui muri di città) Me lo sento rinfacciare da sempre! Quando non sono d’accordo con amici o semplici conoscenti su temi sociali, politici, religiosi eccetera eccetera, mi atterra sul grugno il solito “ma, tanto, che parliamo a fare: tu sei fascista!” Parte come un’offesa, ma come tale non arriva. Il Fascismo è finito nel 1945. Io sono nato nel 1961. Non ho potuto prendere la tessera. Non ho fatto in tempo, forse;  perché avevano finito di stamparle sedici anni prima. […]

  

Difendere Cultura e Identità è peccato?

bandiera-tricolore-italiana_bandieradsc_0810Piazza_Venezia_dal_Vittoriano

Mercoledì 30 ottobre 2015 – San Girolamo – Redazione SUD, Area Industriale Porto di Gioia Tauro Da quando in qua “Essere Italiano” è un peccato? Un’onta? Un reato? Quali sono i gravi motivi per cui affermarlo debba condurre al pubblico disdoro? Da quanto tempo l’appartenenza alla Nazione Italiana offenderebbe gli altri popoli? E quali, di grazia? Giusto per farcene un’idea precisa e scegliere fra lo “Scusa!” e il “Vaffanculo!” Difendere la propria Storia ultramillenaria e i secoli di lotte, anche fratricide (capita!), mantenere le proprie tradizioni – e chi se ne vergogna è coglione – in barba alle ipocrite omologazioni, […]

  

Mussolini e la guerra alla cittadinanza onoraria

Martedì 1 Aprile 2014 – Sant’Ugo v. – Tonnara di Palmi Benito Amilcare Andrea Mussolini (Dovia di Predappio, 29 luglio 1883 – Giulino di Mezzegra, 28 aprile 1945), Presidente del Consiglio dal 31 ottobre 1922 al 25 luglio 1943. Capo della Repubblica Sociale Italiana dal settembre 1943 al 27 aprile 1945. E non scrivo altro. Di lui, del Fascismo, della Storia d’Italia dal ’21 al ’45, della guerra d’Africa, delle leggi razziali, dell’Asse, delle amanti, degli oppositori, dei Patti, si è già scritto tanto e molto, molto meglio di quanto non possa fare io. Anche di piazzale Loreto s’è scritto. E […]

  

Il blog di Nino Spirlì © 2019