Anche il premier parla nella grande piazza virtuale di Facebook, la web-agorà aperta al confronto delle idee e lo ha fatto in esclusiva con il Giornale.it. E’ la prima volta, ed è una novità politica di rilievo. Lo scrivo con soddisfazione perché il premier ha aderito con entusiamo all’iniziativa del Giornale.it e perché la sua presenza sul social network rappresenta  un grande arricchimento del rapporto tra politica e cittadini. Accorcia le distanze, mette a confronto le idee anche se c’è chi, di questa libertà ha fatto e continua a fare un pessimo uso, rischiando di penalizzare che ne fa, invece, buon uso. Le buone idee, però, scacciano sempre le cattive idee fatte di insulti, minacce, odio… Di questo sono fermamente convinto. La piazza virtuale non appartiene a questa o quella parte politica, ma a chi la frequenta,  a chi fa sentire la propria voce. Non è una “oclocrazia” ma uno strumento di circolazione e di confronto delle idee che aiuta a far crescere la democrazia.

Il messaggio di Berlusconi sulla pagina Facebook de il G-il Giornale.it
“E’ con grande piacere che saluto le amiche e gli amici del Giornale – ha dichiarato il premier -. Facebook è una nuova occasione per conoscersi è una piazza virtuale dove è possibile presentare e difendere le proprie idee e soprattutto quando si accende il confronto politico. Noi, per quanto ci riguarda, veniamo da una difficile campagna elettorale e molti di voi si sono schierati al nostro fianco nel nome dei nostri stessi valori, dei valori di libertà e di democrazia. Lo state facendo anche ora su Facebook difendendo le vostre posizioni, i successi del nostro buon governo, i nostri programmi, i nostri candidati. Per questo vi ringrazio di cuore, uno a uno”.

“L’ottimismo ha vinto sul catastrofismo” “Se abbiamo ottenuto una ottima vittoria elettorale, se la positività e l’ottimismo hanno vinto sul pessimismo e sul catastrofismo della sinistra è anche grazie a voi – ha proseguito Silvio Berlusconi -. Adesso inizia un periodo di tregua elettorale e potremo finalmente avviare la stagione delle grandi riforme: la riforma dello Stato, una grande e profonda riforma della giustizia, una grande riforma con l’ammodernamento del fisco. Sono convinto che nel momento in cui si interviene su temi così importanti, sia fondamentale ascoltare i suggerimenti dei cittadini e formulare delle scelte in sintonia con il sentire del nostro popolo. Per ottenere questi risultati utilizzeremo internet e naturalmente anche Facebook, prestando a voi, amici del Giornale, la massima attenzione. Insieme potremo costruire una grande rivoluzione liberale per rendere il nostro paese più moderno e più libero. Grazie a tutti, un abbraccio a ciascuno di voi”

Per ascoltare il messaggio del premier basta cliccare sul banner “Diventa nostro fan su Facebook”, nella parte alta della home page del Giornale.it.