Tutti contro il Pd nel nome di Rodotà

Ci riprovano e finalmente hanno trovato la bandiera da sventolare, o se volete l’icona da far sfilare e attorno alla quale unirsi nella diversità per dar vita alla madre di tutte le battaglie politiche: Stefano Rodotà. Attorno a lui si raccoglie la galassia della sinistra (o delle sinistre)  senza se e senza ma, giustizialista e anti Cav, partitica, civica, movimentista, ex girotondina, viola e arancione, no Tav e no tutto. Il Nemico da abbattere e contro cui marciare, oltre al Cavaliere? Il governo guidato da Enrico Letta. L’ ala dello schieramento delle larghe intese da sfondare? Il Pd, quello riformista, moderato, […]

  

Chi ha paura di Renzi?

Ci mancava solo che a qualche festa del Pd spuntasse il gioco “Tre palle un euro, tiro a Renzi” con il faccione sorridente del sindaco di Firenze da abbattere… Non è successo, sia chiaro, ma la coda politica di questa estate è stata da scuola, di quelle che non si dimenticano. Già perché il “tiro a Renzi” in realtà c’è stato ed ha avuto dello stupefacente per  intensità, toni aspri e demolitori dell’avversario di turno. In un crescendo partito da tempo, da quando Matteo ha sventolato la bandiera del partito dei rottamatori del Pd, per aumentare d’intensità dopo la visita […]

  

La via crucis di Bersani

La via crucis di Bersani e del Pd tocca un’altra tappa dolorosa delle primarie di coalizione: Palermo. Dove l’europarlamentare Rita Borsellino è stata sconfitta  per un pugno di voti (151) da Fabrizio Ferrandelli. Il segretario dei democrat incassa una sconfitta pesante, dopo quella di Genova. Per due motivi. A Palermo in Pd si è clamorosamente (e forse rovinosamente) spaccato non su un nome piuttosto che un altro, ma sulla linea politica. La Borsellino era infatti il candidato ufficiale non solo del Partito democratico, ma di tutto il centrosinistra, tanto a sostenere la sorella del magistrato ucciso dalla mafia in via […]

  

Veltroni & Vendola, c’eravamo tanto amati…

Chi è di destra e chi è di sinistra, a sinistra… Sembra una battuta ma in realtà è un siparietto velenoso fra accuse, scomuniche e richiesta di scuse tra Walter Veltroni e Nichi Vendola, una sorta di remake politico della serie “c’eravamo tanto amati… (ma non troppo)”.  Già perché al buon Walter, non è andata giù l’ultima accusa lanciatagli dal pupillo di Fausto Bertinotti,  ora leader del Sel e tessitore del Quarto Polo con Di Pietro, che ha definito le idee dell’ex segretario del Pd – in particolare sull’articolo 18 – come quelle di una “destra in loden“,  con un […]

  

Bersani, stretta è la via…

Forse non c’è immagine più evocativa di quella foto del segretario del Pd Bersani seduto, solitario e pensoso, al tavolo di un’osteria davanti a una birra per capire le difficoltà che attanagliano – e lacerano – i Democratici. Partito che appoggia il governo Monti fra malumori, opposizioni interne e scontri, strapazzato da una parte all’altra con il segretario che fa la parte del pollo di Renzo. Il Partito Disunito infatti è alle prese con il convitato di pietra riforma del welfare – articolo 18. Il patto con la Camusso, segretaria della Cgil, il balletto dei  si – no – ma… […]

  

Veltroni strappa la tela del Pd. E per Vendola è di destra…

E’ entrato a piedi uniti nel dibattito su welfare, riforma del lavoro e articolo 18, Walter Veltroni. E ha picconato il Partito Disunito (come ho da tempo definito il Pd). Un modo anche per rientrare nel gioco, dopo il brusco “fatti da parte” imposto dai dalemian-bersaninai. Magari con il sogno nel cassetto di riciclarsi come leader “montiano” del centrosinistra. Ma resta il fatto che l’uscita sull’articolo 18 fatta dall’ex segretario piddino è dirompente. Del resto avevo scritto che quella sull’articolo 18 per i Democratici e la Cgil sarebbe stata una sorta di “madre di tutte le battaglie politiche“, il punto […]

  

Se Renzi disturba il manovratore

La fronda interna veltroniana e lo scontro sulla premiership, il “big bang” annunciato dal sindaco di Firenze Matteo Renzi nella veste di “rottamatore” della vecchia guardia del Pd (ex Pci ed ex Dc transitati di sigla fino ai democratici), la stra-annunciata discesa in campo di Montezemolo, la convention dei movimenti cattolici, preludio di una svolta nell’impegno politico che preoccupa non poco il Pd, la “disubbidienza” dei radicali rimasti nei loro banchi quando alla Camera parla il premier Berlusconi,  con l’opposizione fuori in una riedizione in tono minore dell’Aventino che è finita con un flop politico, il difficile nodo delle alleanze […]

  

Il Pd balla sotto il vulcano Idv

Mentre il Pd esulta per la vittoria di Fassino alle primarie di Torino (una quasi non notizia, visto che il rischio trombatura davvero non c’era), a Napoli il Pd balla sotto il vulcano (non il Vesuvio) politico innescato tanto per cambiare da Tonino Di Pietro e dall’altro ex pm Luigi de Magistris che si è candidato a sindaco.  Proprio così, nel miglior stile dei fratelli coltelli così caro al centrosinistra: candidatura lanciata ad personam con una video intervista sul sito del mensile Micromega. Ovvio che il Pd non abbia gradito, come ha sottolineato duramente il commissario piddino inviato a Napoli […]

  

il Blog di Alberto Taliani © 2018