Così il Pd di Bersani “smacchia” Renzi

Anche i Democratici scoprono le virtù del “porcellum”, ovvero come cambiare il corsa le regole delle primarie per bloccare l’irresistibile ascesa di Matteo Renzi che, nella sfida per la premiership del centrosinistra alle elezioni politiche di primavera potrebbe “fare le scarpe”  al segretario Pierluigi Bersani, con “l’aiutino” di Nichi Vendola, sceso in campo per sbancare con i voti degli elettori di sinistra – sinistra. Il rottamatore fiorentino, stando ai sondaggi incalza da vicino Bersani (è solo 5 punti indietro, forse meno),  e così il Partito Diviso decide nel miglior stile “democrat” di rimettere le cose al posto giusto. Troppo rischioso […]

  

Bersani vuol smacchiare Renzi

Matteo Renzi ha lanciato la sua campagna d’autunno contro i dinosauri del Pd e subito è scattata l’operazione “smacchiatura” del sindaco di Firenze che, con la convention fiorentina alla Stazione Leopolda, ha davvero scatenato un “big bang” politico nel centrosinistra. Minimizzare, passare oltre magari con un’alzata di spalle, ridurre tutto a smanie carrieristiche e “giovanilistico – generazionali”, protagonismo frazionista e quant’altro può essere usato contro il leader dei “rottamatori” che mette a serio rsichio il neo-monolitismo o le velleità neo-egemoniche del Pd, se si preferisce. Renzi infatti, scendendo sul terreno del riformismo possibile in tempi di crisi e delle possibili […]

  

il Blog di Alberto Taliani © 2019