Poche sono le certezze nella drammatica vicenda di Yara Gambirasio.
La prima riguarda la tragica fine di una ragazzina di soli tredici anni uccisa nelle campagne della bergamasca il 26 novembre del 2010.
La seconda il dolore senza fine dei genitori di Yara, un dolore che li accompagnerà per sempre nella loro vita.
La terza la voglia di Giustizia di tutti noi; vogliamo conoscere quella bestia che ha ucciso una ragazzina innocente.
In questa terza certezza ci aggrappiamo, giustamente, a quello che la Procura e le indagini hanno voluto raccontarci.
Si vuole conoscere “il colpevole” e non avere tra le mani “un colpevole”.
E’di queste ore la notizia che Marita Bossetti, la moglie del muratore Giuseppe Bossetti presunto omicida Arrestato il 16 giugno scorso, abbia avuto due amanti.
Ora mi chiedo se può una notizia del genere essere attinente all’omicidio di Yara.
Qualora si provasse anche che la signora Marita avesse tradito il marito può essere determinante a rendere colpevole il Bossetti ?
La mia sensazione e’ che, a parte il DNA, poco altro se non in modo indiziario ci sia a carico del muratore bergamasco e le uscite su eventuali relazioni extraconiugali sono la certificazione di un possibile flop investigativo che determinerebbero ,oltre alla tristezza di non trovare il colpevole dell’omicidio, anche la certezza che un’altra vita sia stata rovinata.

Tag: , , , , ,