Sono passati più di trentasei anni dal rapimento e dalla uccisione del Presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro e ancora oggi non sappiamo cosa esattamente successe quel 16 Marzo del 1978 in via Fani a Roma.
A settembre però si aprirà nuovamente la Commissione Parlamentare di inchiesta che si pone l’obiettivo di fare chiarezza su una vicenda, quella del rapimento e della uccisione dello Statista italiano, che segno’ in modo importante la storia del nostro paese.
Per comprendere il grado di non conoscenza dei fatti e’ sufficiente ricordare come su 55.700 pagine di documenti presenti all’archivio storico del Senato oltre 15.000 (più del 30 % ) sono ancora classificati come segreti.
Troppi sono quindi ancora oggi i “vulnus” di quella vicenda partendo proprio dal rapimento di Aldo Moro in via Fani dall’uccisione della sua scorta.
Poche sere fa all’interno della rassegna LaGardesana che si svolge ogni fine agosto a Desenzano del Garda, il regista Renzo Martinelli ha chiesto alla commissione parlamentare d’inchiesta di acquisire lo spezzone del suo film “Piazza delle cinque lune” da dove si ricostruisce una verità differente da quella sino ad ora tracciata.
Speriamo dunque che la nuova commissione d’inchiesta sia in grado di arrivare alla verità perché, come disse Leonardo Sciascia proprio sul caso Moro ” siamo un paese senza verità e se vogliamo rifondare lo Stato dobbiamo rifondare la verità”

Tag: , , , , , ,