Martedi prossimo (28 Luglio ) Padre Graziano, il presunto omicida di Guerrina Piscaglia scomparsa il primo maggio del 2014 da Ca’ Raffaello nell’aretino, da mesi oramai in carcere ha deciso di parlare davanti ai magistrati.

Un cambio repentino di strategia del prete congolese che fino ad ora, se non in pochissime occasioni e quasi “cinguettando” , aveva deciso di avvalersi della facoltà di non rispondere .

Attorno alla triste vicenda di Guerrina Piscaglia da subito si è’ levato un muro di omertà costruito da vari soggetti come la suora che, intervistata ieri dalla trasmissione Estate in diretta su Rai1 condotta da Eleonora Daniele e Salvo Sottile, si è mostrata reticente se non contraddittoria nel negare di aver visto il sacerdote congolese il 1 maggio del 2014.

Ad oggi siamo quindi in attesa delle deposizioni che padre Graziano renderà ai magistrati tra pochi giorni e, sotto il profilo giudiziario, attendiamo che la magistratura faccia il proprio corso.

Ma se da una parte esiste il profilo giudiziario da un’altra esiste un profilo morale che , a mio modo di vedere , condanna inesorabilmente il padre congolese.

In questi mesi uno spaccato a dir poco inquietante e’ emerso su Padre Graziano: amante delle donne- sono state trovate foto pornografiche sul suo computer oltre alle frequentazioni “pericolose” con prostitute e con la stessa Guerrina- amante del denaro – aveva sempre grande disponibilità di denaro come emerge dal l’interrogatorio con la prostituta Romena Cristina Repiciac a cui avrebbe elargito 500 euro- amante dell’alcol – da alcune testimonianze emerge come sia in locali pubblici che nella vita privata fosse un accanito bevitore.

Insomma tutte condotte che poco si addicono ad un sacerdote con l’obbligo alla castità è alla devozione alla Chiesa.

Per questo mi stupisco che la Chiesa , ad oggi , non si sia pronunciata verso la scomunica di Padre Graziano quanto meno per dare un segno tangibile ad una comunità che quell’uomo si muoveva al di fuori dei comportamenti consentiti dal diritto canonico.

Forse anche questo gesto potrebbe aiutare a far cadere il muro di omertà che pare si sia abbattuto sulla vicenda.

Tag: , , , , , ,