Ancora una volta ci troviamo a commentare il delitto di una giovane donna nel nostro paese.
Sono circa 160 i femminicidi in Italia nel 2014 circa uno ogni due giorni; una vera e propria strage.
Strage che ci vede spettatori inermi e che ci impone di riflettere sulle cause profonde che determinano un simile massacro.
Sono cause culturali e sociali, sono insite nelle pieghe della trasformazione della nostra società.
Inutile evidenziare il fatto che le violenze che sfociano in omicidio siano in continua e drammatica crescita; così come, sebbene plachi la nostra giusta sete di giustizia, anche la conoscenza dell’omicida non ci consente di rasserenarci in quanto questa vera e propria orribile mattanza non termina.
Oggi ragionare sulle cause di queste violenze significa indagare sui nostri costumi.
Viviamo in una società profondamente cambiata dove la cultura della famiglia e del rispetto appaiono sempre meno presenti come fenomeno educativo e dove una sorta di celato nichilismo si evidenzia sempre di più .
Parte da lì, secondo me , il non rispetto dell’uomo nei confronti della donna.
Una violenza che si nutre nelle oramai quotidiane liti familiari che, sfociate in separazioni, vedono evidenziare battaglie tra i coniugi senza esclusione di colpi .
Battaglie che hanno come presupposto il non riconoscimento del valore del prossimo e che vedono spettatori inermi bambini e giovani che diventeranno poi gli adulti di domani .
In questo contesto sociale noi tutti genitori formiamo i cittadini di domani .
Ma vi è altro .
Una società spesso nichilista deve fare i conti con il mondo dei social che rischia di spersonalizzare ogni tipo di rapporto.
Social che ci consentono di raccontare una versione parallela e non sempre aderente alla realtà della nostra vita e dove il tutto è’ filtrato e virtuale .
La spersonalizzazione di molti rapporti, degli incontri (quante sono le relazioni nate emotivamente sui social senza nemmeno un contatto reale) rischia di rendere fragile e incapace di gestire poi le emozioni reali, i rifiuti e le delusioni .
I miei naturalmente non sono atti di accusa tout court verso il mondo delle famiglie o verso i social ma, certamente, vogliono essere spunti di riflessione per poter meglio comprendere e magari arginare un fenomeno dilagante come quello degli omicidi e delle violenze sulle donne .

Tag: , , , , , ,