Le due Italie

L’Italia del terremoto ha portato alla luce in modo drammatico ed evidente la caratteristica principale del nostro paese quella di avere due personalità. Da una parte esiste il paese reale costituito da donne e uomini coraggiosi, da eroi quotidiani silenziosi e generosi al di là di ogni aspettativa. Dall’altra la politica e la gestione di questa sempre più inviluppata a proteggere se stessa e quindi sempre più lontana dai bisogni e soprattutto dal “comune sentire” della gente. In questi ultimi drammatici giorni abbiamo assistito a questa dicotomia drammatica. Gli eroi, i volontari uomini della Guardia di Finanza piuttosto che Vigili […]

  

Abbandonati al loro destino

Oggi ci hanno raccontato che dal 24 agosto dell’anno scorso (neanche sei mesi fa) quarantacinque mila scosse di terremoto si sono verificate in quel triangolo del terrore che ricade tra Umbria, Marche ed Abruzzo. Quarantacinque mila sono un numero terrificante; significa più di trecento scosse al giorno ossia dodici ogni ora! Vuol dire che la terra, certamente in modo diverso, non si è mai fermata e non si fermerà ancora per molto. Ecco che monta la mia rabbia quando sento parlare di emergenza, di fato o di imprevisto. Era tutto prevedibile per il solo motivo che non è mai cessato. […]

  

Marita Bossetti “io credo nell’innocenza di mio marito”

Ho provato più volte ad aspettare Marita Comi la moglie di Massimo Bossetti fuori dal carcere di Bergamo dove il muratore bergamasco è rinchiuso da più di un anno accusato, e condannato, in primo grado all’ergastolo per l’omicidio della piccola Yara Gambirasio. È questa una storia terribile di rara crudeltà dove si è spezzata la vita ed i sogni di una ragazzina di 13 anni (oggi ne avrebbe 19). È una storia complicata dove le risultanze processuali, a mio modo di vedere, non sono esaustive di quell’ “oltre ogni ragionevole dubbio” che il diritto ci impone. Nella prima pubblicazione in […]

  

Aldo Moro e l’articolo di “Repubblica” del 16 marzo 1978

IMG_6057

Domani 16 marzo 2016 saranno passati trentotto anni dalla data del rapimento e dell’omicidio di Aldo Moro avvenuto nel 1978. Trentotto anni in cui la verità su chi e perché ha ucciso il presidente della democrazia cristiana stenta a farsi luce nonostante i grandi sforzi prodotti anche dalla ultima commissione parlamentare d’inchiesta presieduta dal l’onorevole Gero Grassi che con grande abnegazione sta cercando di riportare alla luce la verità storica fino ad oggi troppo spesso volutamente dimenticata. Dal 16 aprile 1978 per cinquantacinque giorni Aldo Moro rimase nelle mani delle Brigate Rosse fino a quel maledetto 9 maggio in cui […]

  

L’avvocato di Bossetti minaccia di sparare a chi non la pensa come lui

image

Diciotto agosto duemilaquindici assieme ad alcuni colleghi sono ospite della trasmissione Estate in Diretta su Rai 1 condotta da Eleonora Daniele e Salvo Sottile assieme al direttore di “giallo” Andrea Biavardi la criminologa Roberta Bruzzone il collega di Libero, Alessandro Dell’Orto per parlare del caso Bossetti . Con grande attenzione e professionalità Salvo Sottile conduce il dibattito evidenziando sia le pesanti prove a carico del muratore bergamasco sia le lacune che la difesa di Bossetti ha sgnalato alla Procura. Un dibattito civile e rispettoso di un processo che si deve ancora svolgere dove emergono le opinioni di ognuno . Passano […]

  

La triste storia di una Miss Italia

La vicenda del quarantacinquenne Andrea Soldi di Torino morto durante un trattamento sanitario obbligatorio sulle cui cause la procura della Repubblica sta indagando ci riporta , purtroppo alla memoria vecchi casi di abbandoni e prevaricazioni a cui sempre le persone più deboli ed indifese sono, loro malgrado , costrette a subire . Accade molte volte che chi si occupa d’informazione arrivi sempre a tragedia avvenuta; in questo caso voglio narrare una storia triste i cui contorni giudiziari sono ancora da comprendere ma che, dal punto di vista umano può considerarsi (ahimè ) paradigma di tante altre storie di ordinaria solitudine […]

  

Perché la Chiesa non scomunica Padre Graziano ?

Martedi prossimo (28 Luglio ) Padre Graziano, il presunto omicida di Guerrina Piscaglia scomparsa il primo maggio del 2014 da Ca’ Raffaello nell’aretino, da mesi oramai in carcere ha deciso di parlare davanti ai magistrati. Un cambio repentino di strategia del prete congolese che fino ad ora, se non in pochissime occasioni e quasi “cinguettando” , aveva deciso di avvalersi della facoltà di non rispondere . Attorno alla triste vicenda di Guerrina Piscaglia da subito si è’ levato un muro di omertà costruito da vari soggetti come la suora che, intervistata ieri dalla trasmissione Estate in diretta su Rai1 condotta […]

  

A Cosenza il premio Livatino per combattere le mafie

Vedere l’aula magna della Università della Calabria a Cosenza gremita di giovani concentrati nell’assistere alla consegna del premio Livatino, in onore del giudice antimafia assassinato nel 1990, fa pensare che il nostro paese ha le energie giuste e gli anticorpi per far fronte al cancro della società derivato dalla criminalità organizzata. L’impatto è emozionante: quasi mille giovani in una giornata calda e afosa che non hanno mai smesso un istante di ascoltare le relazioni che riguardavano lo stato dell’arte della mafia e della ‘ndrangheta nel nostro paese, ragazzi che vivono la quotidianità di una piaga sociale che rischia di pregiudicare […]

  

#giulezampe e che Equitalia non tocchi cani e gatti

Che spesso il nostro paese non sia in alcuni provvedimenti di legge un paese civile e’ la storia che lo racconta. Quotidianamente vengono narrati fatti in cui chi ha subito violenza e si è difeso rischia il processo e la condanna cosi come chi passa ingiustamente mesi nelle carceri italiane in attesa di giudizio per poi essere liberato senza troppe scuse da parte dello Stato. Questo è’ il paese dove, ancora oggi, il termine “Gerolimoni” vuole significare pedofilo senza che si sappia che il signor Gerolimoni dalle accuse di pedofilia era stato assolto. Così e’! Ma adesso non c’è pace […]

  

Caso Moro l’ora della verità

Finalmente dopo 36 anni da quel tragico 16 marzo 1978, la data del rapimento dell’onorevole Aldo Moro in via Fani, alcune verità stanno emergendo con chiarezza. La commissione parlamentare d’inchiesta presieduta dall’Onorevole Gero’ Grassi sta facendo luce su molteplici incongruenze fino ad oggi considerate inattaccabili. Lo avevo scritto su questo blog trattando del brigatista rosso Casimirri (terrorista e omicida ed oggi titolare di un ristorante in sud America senza mai essere stato ne’ in galera ne estradato) cosi come nel constatare come, ad oggi, tutti i terroristi rossi seppurpur condannati per efferati omicidi ,sono uomini liberi. Incongruenze e bugie che […]

  

Il blog di Giovanni Terzi © 2018