La vicenda del quarantacinquenne Andrea Soldi di Torino morto durante un trattamento sanitario obbligatorio sulle cui cause la procura della Repubblica sta indagando ci riporta , purtroppo alla memoria vecchi casi di abbandoni e prevaricazioni a cui sempre le persone più deboli ed indifese sono, loro malgrado , costrette a subire . Accade molte volte che chi si occupa d’informazione arrivi sempre a tragedia avvenuta; in questo caso voglio narrare una storia triste i cui contorni giudiziari sono ancora da comprendere ma che, dal punto di vista umano può considerarsi (ahimè ) paradigma di tante altre storie di ordinaria solitudine […]