Godzilla – the King of the Monsters

Godzilla è tornato. Il Re dei mostri, come dice anche il titolo del film, domina con la sua potenza, anche visiva, sul grande schermo. Ve lo dico subito: Godzilla è un film enorme. Ve ne accorgerete subito, quando i mostri vengono presentati talmente grandi da non entrare nelle inquadrature, e ve ne renderete conto con il passare della visione, quando le creature (dette Titani) vengono mostrate nella loro interezza e messe al confronto con l’uomo (e le cose create dall’uomo). È un film dalla trama tutto sommato normale, quasi scontata, anche se un piccolo colpo di scena sullo sviluppo di […]

  

Game of Thrones, Goodbye old friend

Il lungo viaggio di Game of Thrones, iniziato il 17 aprile del 2011, si è concluso otto anni dopo: il 19 maggio 2019. 4248 minuti. Poco più di 70 ore. Questo il tempo totale che milioni di persone nel mondo hanno trascorso davanti ad uno schermo per seguire le vicende di Westeros (e di Essos). Game of Thrones è (ma a questo punto possiamo dire “è stata”) una serie televisiva basata sui libri di George R.R. Martin. Su quanto possa essere riduttivo parlare di semplice “serie televisiva” ne parlerò brevemente più avanti. Fortuna e sfortuna, due facce della stessa medaglia […]

  

USA 2020 / 4 – Trump, Isis & Shutdown

Quarto appuntamento con la corsa alle presidenziali del 2020 negli Stati Uniti. Dall’ultima volta che ho scritto Donald Trump ha rivoluzionato la politica americana nel Medio Oriente, pezzi importanti dell’esecutivo si sono dimessi e gli Stati Uniti sono in shutdown. Ma andiamo con ordine. Il poliziotto del Medio Oriente “Abbiamo sconfitto l’Isis in Siria, per me l’unico motivo di restare lì durante la presidenza Trump“. Con questo tweet, e non poteva essere altrimenti, il presidente degli Stati Uniti ha annunciato il ritiro delle truppe dal nord-est della Siria. Trump, a dire il vero, lo aveva già detto ed era un […]

  

USA 2020 / 3 – Donald, Ivanka, Khashoggi e i migranti

Terzo appuntamento con la corsa alle presidenziali del 2020 negli Stati Uniti. Nel dibattito dell’ultima settimana americana troviamo, ancora una volta, la morte del giornalista saudita dissidente Khashoggi, le accuse a Ivanka che la rendono simile a Hillary Clinton, l’attacco di Trump alla magistratura e la carovana dei migranti pronti ad entrare negli Stati Uniti. Trump e Khashoggi: follow the money La CIA ha l’assoluta certezza, surrogata dalle prove, che dietro l’omicidio del giornalista Khashoggi ci sia Bin Salman. Esiste un audio in cui si sentirebbe l’esecuzione del giornalista dissidente seguite dalle parole: “Dì al capo che la missione è compiuta”. […]

  

USA 2020 / 2 – Hillary, Michelle & Donald

Secondo appuntamento con la corsa per le presidenziali USA 2020. Sono passati pochi giorni dalle midterm e moltissimi avvenimenti si sono susseguiti nel mondo a stelle e strisce. Vecchie conoscenze, nuove conoscenze e scenari similari a quelli italiani (per quel che riguarda la libertà di stampa). Andiamo con ordine. Il ritorno di Hillary Clinton Ovviamente non è ancora ufficiale e la stessa diretta interessata si guarda bene da non far trasparire nulla a riguardo, e penso che non si sia esposta neanche con i compagni di partito (a differenza di quanto fece nel 2016 quando andò a trovare l’allora vicepresidente […]

  

USA 2020

È partita ufficialmente la corsa alle presidenziali 2020. Anche se mancano due anni, la politica americana adesso si concentrerà solo sulla conquista della Casa Bianca. Il giro di boa del primo mandato presidenziale è andato, le midterm hanno lasciato ai democratici e ai repubblicani conferme e incertezze. Ora i due partiti inizieranno a lavorare nell’ombra per le prossime elezioni. I repubblicani I sondaggi li davano per sconfitti, sembravano dovessero perdere sia la Camera sia il Senato, poi poco prima dell’apertura delle urne qualcuno ha ipotizzato un pareggio e così è stato. Hanno perso il controllo della Camera, e non accadeva da […]

  

L’Altra America

In Italia se ne sta parlando poco, forse troppo poco. Mi sto riferendo all’editoriale apparso qualche giorno fa sul New York Times (potete leggerlo qui). Questo Open-Ed è stato pubblicato in forma anonima, anche perché a scriverlo è stato un funzionario dell’amministrazione Trump, e alcuni passaggi sono piuttosto chiari ed espliciti: “Molti degli alti funzionari della sua amministrazione (Trump, ndr) stanno lavorando diligentemente dall’interno per sabotare parti del suo programma e le sue peggiori inclinazioni. Io lo so. Io sono uno di loro“. Ecco anche altre frasi: “La radice del problema è l’amoralità del presidente. Chiunque lavori con lui sa che […]

  

C’era una volta la Juventus Leggendaria

C’era una volta. Molte storie iniziano così, portando subito chi legge o chi ascolta il racconto in un tempo lontano, quasi inafferrabile. C’è però una storia che è ampiamente visibile a tutti, senza avere il bisogno di scomodare quelle poche parole così spesso usate, ed è quella della Juventus degli ultimi 7 anni. Possiamo infatti riferirci a questa squadra con “C’era una volta, ma c’è ancora”. Un po’ come una leggenda scritta sui libri che però puoi vedere nella vita di tutti i giorni. Da 7 anni nessuno festeggia più uno scudetto in Italia. L’ultima volta, infatti, è toccato al […]

  

Cinema feticista

Approfitto di questo spazio che mi ha concesso Il Giornale per fare una confessione. Ormai si sa, tutto avviene tramite social. Quindi anche io ho deciso di confessare questo torbido segreto sfruttando questo blog per fare una confessione: sono un feticista. Ebbene sì, l’ho detto! Adesso chi di voi leggerà questo post si chiederà quale oggetto inanimato o quale parte del corpo mi provoca eccitamento sessuale. La risposta è: nessuno. Ma facciamo un passo indietro. Su Wikipedia si legge che “in etnologia si definisce feticismo una forma di religiosità primitiva che prevede l’adorazione di feticci, ovvero di oggetti ritenuti dotati […]

  

È morto Riina, e la verità?

È la notizia del giorno: è morto Totò Riina. La belva, così era soprannominato il boss corleonese per la sua ferocia. Devo essere onesto, la sua morte mi lascia indifferente. Avevo solo quattro anni quando è stato arrestato, quindi non posso esprimere la gioia di quel momento, ma se dovessi paragonarlo all’arresto dell’altro grande boss di Corleone, Bernardo “il trattore” Provenzano, posso dire che è l’arresto il momento in cui bisogna essere felici. Perché è con l’arresto che queste persone hanno perso tutto (si spera). Vengono privati della libertà, della ricchezza, della possibilità di poter comandare sugli altri, di poter […]

  

Il blog di Girolamo Tripoli © 2019