Il Jobs Act, la riforma del diritto del lavoro attuata dall’attuale governo Renzi, è entrata in vigore nel dicembre del 2014. La legge prevede, tra le varie cose, il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali, di servizi per il lavoro e di politiche sociali, il riordino dei contratti di lavoro e un aggiornamento delle misure in materia di tutela della maternità. Questa legge, secondo il presidente del Consiglio, servirà ad abbassare la disoccupazione in Italia, sia quella generale sia quella giovanile. Attualmente l’Italia ha un elevato tasso di disoccupazione, con quella giovanile che supera il 40% e, nel Mezzogiorno, arriva addirittura […]