USA 2020 / 3 – Donald, Ivanka, Khashoggi e i migranti

Terzo appuntamento con la corsa alle presidenziali del 2020 negli Stati Uniti. Nel dibattito dell’ultima settimana americana troviamo, ancora una volta, la morte del giornalista saudita dissidente Khashoggi, le accuse a Ivanka che la rendono simile a Hillary Clinton, l’attacco di Trump alla magistratura e la carovana dei migranti pronti ad entrare negli Stati Uniti. Trump e Khashoggi: follow the money La CIA ha l’assoluta certezza, surrogata dalle prove, che dietro l’omicidio del giornalista Khashoggi ci sia Bin Salman. Esiste un audio in cui si sentirebbe l’esecuzione del giornalista dissidente seguite dalle parole: “Dì al capo che la missione è compiuta”. […]

  

USA 2020 / 2 – Hillary, Michelle & Donald

Secondo appuntamento con la corsa per le presidenziali USA 2020. Sono passati pochi giorni dalle midterm e moltissimi avvenimenti si sono susseguiti nel mondo a stelle e strisce. Vecchie conoscenze, nuove conoscenze e scenari similari a quelli italiani (per quel che riguarda la libertà di stampa). Andiamo con ordine. Il ritorno di Hillary Clinton Ovviamente non è ancora ufficiale e la stessa diretta interessata si guarda bene da non far trasparire nulla a riguardo, e penso che non si sia esposta neanche con i compagni di partito (a differenza di quanto fece nel 2016 quando andò a trovare l’allora vicepresidente […]

  

Viaggio in America

Prendo in prestito il titolo di un libro di Oriana Fallaci per questo post. Il perché è presto detto: sto partendo per gli Stati Uniti. Dall’1 novembre fino al 12 dicembre sarò a New York (e spero non solo) per raccontarvi le elezioni presidenziali da vicino e, più in generale, l’America. I tre dibattiti tra i due candidati sono stati duri, con accuse reciproche. Secondo i sondaggi vincerà Hillary Clinton ma Donald Trump darà battaglia fino all’ultimo secondo (e anche oltre, visto che ha dichiarato che potrebbe non accettare il risultato delle urne). Ma questo che sta per venire sarà un periodo […]

  

Primarie USA: sono i cittadini a scegliere chi vince?

Caucus, primarie aperte, primarie semichiuse e primarie chiuse. Ma soprattutto delegati e superdelegati. Le primarie per eleggere i candidati del partito Democratico e del partito Repubblicano negli Stati Uniti sono completamente diverse dal resto del mondo. Cinquanta Stati con le urne aperte in un arco temporale di alcuni mesi. E il voto non è diretto. I cittadini dei singoli Stati eleggono infatti dei delegati che andranno poi a nominare il candidato del partito alla convention nazionale. Ecco, i delegati. Un punto cruciale per capire queste elezioni. Più avanti vedremo come, in entrambi i partiti, ci siano possibilità che il voto popolare possa risolversi a favore di […]

  

Il blog di Girolamo Tripoli © 2019