New York fa gola a tutti

Credits: NYC GoCredits: Julienne Schaer/NYC GoCredits: NYC Go

“C’è persino la vigna sul tetto, Brooklyn ormai è  una meta imperdibile per i golosi che visitano New York”. Alzo lo sguardo e in effetti intravedo dei filari in cima al basso palazzo di mattoncini. Si chiama Rooftop Reds ed è la prima produzione di vino pensile di New York. Dietro ci sono tre ragazzi con la passione della vigna, i fratelli Devin e Thomas Shoemaker e il loro amico di college Chris Papalia. Non ho assaggiato i loro vini ma già spopolano tra i ragazzi hipster che affittano il tetto per le feste estive. Che sia moda, passione o […]

  

Una sorpresa di nome Nicaragua

Il Vulcano Momotombo vicino a leonIguane vendute illegalmente in strada per essere cucinateLa Laguna di Masaya tra una vegetazione lussureggianteI colorati mercati di MasayaA Granada anche i locali usano la carrozzaIn canoa sul Lago Cocibloca tra  Las IsletasSul tetto della cattedrale di Leon si cammina scalziI coloratissimi murales di León

I colori dei mercati traboccanti di amache, i vulcani fumanti, il fascino coloniale, tanta gioia di vivere e una vegetazione esuberante. Il Nicaragua è tutto questo e molto di più. Un Paese che sa sorprendere con una dolcezza tutta particolare. Con un’unica eccezione: la capitale. La città, “Where the streets have no name” come cantavano gli U2 a metà degli anni ’80, mostra soprattutto desolazione. Ancora sfregiata dal terribile terremoto del 1972, Managua ha case dimesse, una cattedrale pericolante e ai semafori venditori abusivi di iguane. Ma basta lasciare la capitale per incontrare un Paese completamente diverso. A cominciare dai vulcani. […]

  

Seduzioni della Grande Mela

Central ParkCooper HewittPonte di Brooklyn

Fu un redattore  di ippica del New York Morning Telegraph, John FitzGerald, a utilizzare nella sua rubrica il termine The Big Apple, dopo aver sentito due stallieri definire così l’ippodromo di New York. Era il gennaio 1920. Son passati più di 90 anni da allora e la metropoli dei sogni continua a sedurre. Oggi come ieri.  Ad iniziare dall’Upper East Side, l’anima classica e raffinata della città con i musei più  prestigiosi, a cui, dallo scorso anno, si è aggiunta la riapertura del Cooper Hewitt Smithsonian Design Museum, la mecca del design contemporaneo. Ospitato nella Andrew Carnegie Mansion, un edificio […]

  

Il regno delle mille isole

Four Seasons Maldive Landaa GiraavaruHi_079169_44151932_Aerial_Shot_1Hi_1234567_65804715_SurfingFS-Maldives-at-Landaa-Giraavaru3

  Per scappare dall’inverno imminente il mio consiglio è di prenotare un viaggio nel regno delle mille isole (quasi 1200 per l’esattezza, distribuite in 26 atolli), ovvero, di “fuggire” alle Maldive. A differenza delle altre mete esotiche, qui l’esperienza della vacanza ha fondamentalmente una dimensione liquida, e non parlo solo di immersioni, snorkeling o un qualunque sport acquatico che abbia come valore aggiunto il privilegio di essere praticato sul mare più bello del mondo. Questo Stato di “briciole di corallo”, infatti, è diverso da tutte le altre nazioni del pianeta: è un Paese sottosopra fatto per il 99 per cento di acqua, dove l’altezza massima della […]

  

Sotto le stelle di Singapore

rsz_1rsz_1marina_bay_sands_pool (1)dav

Scosto la pesante tenda nera di velluto e mi investe la musica e la confusione. Il locale è stracolmo di gente. Mentre attraverso la sala per catturare un angolo del bar mi arrivano alle orecchie frammenti di Singlish, il tipico inglese parlato a Singapore. Sono nella Città del Leone, tra i vertiginosi grattacieli, alle spalle del canale di Clarke Quay e dell’iconica baia e sto ordinando un cocktail in uno dei migliori speakeasy d’Asia, tra i top del mondo secondo l’ultima classifica del World’s 50 Best Bars 2016: 28 Hong Kong Street. Il nome è anche l’indirizzo, quello di una […]

  

Scritto in Asia - Tag: , ,
1 Commento »  

In cerca dei Maya

Chiacchiere al mercato maya di UmanL’Harana, il ballo tipico, la domenica a MéridaEk Balam, con la sua acropoli nascosta dalla vegetazioneTulum copia

    Anch’io li davo per estinti, prigionieri della leggenda e di una storia antica a cui gli Spagnoli posero fine con la conquista terminata nel 1546. Ma girovagando nello Yucatán mi sono profondamente ricreduta. I Maya vivono oggi in comunità nella foresta, dove i cenotes mantengono l’antico valore sacro di porte verso l’”Inframondo”, gli sciamani invocano la protezione degli dei, si cucina il mais secondo antichissime ricette e il cioccolato si beve in tazza con il peperoncino come era all’origine il “cibo degli Dei”. E se in alcuni casi si ha l’impressione di una messinscena per turisti, in altri […]

  

Mai sentito il fumo che tuona?

Vic FallsCrociera sul fiume ZambesiHwange National Park

  E’ nel cuore dell’Africa australe, il paese di cui conservo un vivido ricordo. Un souvenir quello dello Zimbabwe, ex Rhodesia, che subito mi fa tornare alla memoria le cascate più scenografiche del mondo e i safari all’alba o al tramonto quando il cielo si infuocava dei mille cromatismi di rosso. E l’attesa, la lunga attesa, in un silenzio quasi irreale, di veder spuntare all’improvviso, nell’arido bush della savana, i Big Five. Protagonista una natura incredibile Ben 5 siti Unesco nel paese e una delle 7 meraviglie del mondo. Le Victoria Falls appunto, o Mosi oa Tunva (the smoke that […]

  

L’altra Zurigo

Prime Tower @Zurich Tourismus:Agi SimoesSchiffbau-@Zurich-Tourismus-Bogen33 Viadukt @Zurich-Tourismus

    Niente case d’epoca, monumenti storici, negozi d’alta moda e orologi firmati Rolex o Tag Heuer. La Zurigo della quale voglio parlarvi si trova a ovest del centro storico, della stazione dei treni con le opere d’arte di Niki de Saint Phalle e Mario Merz, e soprattutto del Viadukt, l’ottocentesco viadotto (non più funzionante) della ferrovia che un tempo segnava il limite fra i quartieri residenziali e la periferia industriale. Quest’area di fabbriche dismesse è diventata il centro di gravità permanente della nuova creatività metropolitana, giovane e alla moda. Il nome è essenziale, alla (Svizzera) tedesca, Zürich West; ma […]

  

Sui tetti di Oslo

Oslo lungo fiordo DEF 2OSLO fiordo

Il piccolo orto pensile sul tetto contiene almeno una decina di spezie e diverse piante. Ma è il panorama ad attrarre la mia attenzione. Visto dall’alto, il quartiere Grünerløkka, colorato e vitale, le case che si perdono nel cielo terso di un tramonto di fine estate, conferma appieno la mia prima impressione sulla città: Oslo è una capitale a misura d’uomo. Dall’orto dello chef Sono al sesto piano di un bell’edificio contemporaneo, a pochi passi da Mathallen, il mercato gourmet nell’ex complesso industriale di Vulkan, tra i motivi per cui tanti visitatori frequentano e conoscono questa zona della capitale norvegese, insieme con […]

  

Viaggio per voi © 2018