Allora stanno per arrivare, finalmente. Arrivano per davvero questi bendetti campi pubblici che per anni e anni sono stati usati, a sproposito, solo per fare degli sciacqui alla bocca da personalità, più o meno autorevoli, del Circo verde. Arrivano, dunque. Se è vero come è vero che, nella riunione di venerdì, il Consiglio federale ha esaminato il progetto definitivo del percorso pubblico di 18 buche di Ponte Galeria a Roma, illustrato dai suoi due progettisti: Alvise Rossi Fioravanti e l’indimenticabile Baldovino Dassù. E se è vero come è vero che il Consiglio ha approvato anche lo studio di fattibilità, del Comune di Torino, per un campo pubblico di 9 buche al Parco della Stura, tanto che il sindaco Chiamparino e il presidente Chimenti si incontreranno per la firma del protocollo d’intesa il primo Ottobre. Non ho finito. Vi comunico anche che, sempre a Torino, il campo pratica pubblico di Parco Colonnetti verrà inaugurato a fine Novembre mentre, per iniziativa, del Comitato regionale lombardo, verrà realizzato un campo pratica all’interno dell’Ippodromo di San Siro a Milano. Detto questo: ci fidiamo? Ma sì, questa volta pare proprio che dobbiamo e possiamo fidarci.