Scriviamo troppo poco dei maestri di golf . Non si sa perchè ci limitiamo a raccontare al massimo l’esperienza di qualche lezione in campo pratica. Quindi è con vero piacere che vi giro una notizia dal fronte agonistico che riguarda rigorosamente solo loro. Sul percorso del San Domenico Golf, a Savelletri di Fasano, Marcello Santi (136 – 68 68) ha vinto la decima edizione del Campionato Maestri della PGA Italiana. Nel giro finale il lombardo, replicando il 68 del primo turno, ha superato di un colpo l’inglese Duncan Muscroft (137 – 67 70), che aveva concluso al comando le prime 18 buche, e di due il ligure Mauro Bianco (138 – 71 67), che ha tentato nel finale di recuperare il ritardo iniziale di quattro colpi dal leader. Più distanziati Diego Fiammengo quarto con 142, Marco Donghi ed Emanuele Bolognesi quinti con 143, Maurizio Severa settimo con 144, Federico Bisazza, Fabian Barrio e Franco Formaggio ottavi con 145. Il torneo si è disputato sulla distanza di 36 buche, con formula pro-am (un pro e un dilettante) e con due classifiche separate delle quali l’individuale dei pro ha assegnato il titolo. Alla gara sono stati ammessi maestri italiani e stranieri (che lavorano in Italia) iscritti alla PGA Italiana. Santi ha fatto doppietta, essendosi imposto anche nella graduatoria a squadre insieme a Paolo Ligresti con 125 colpi, tre di margine su Mauro Bianco/Andrea Balsamo e cinque su Gianluca Pietrobono/Stefano Folgaria. Il campionato ha distribuito un montepremi di 24.000 euro con prima moneta di 3.300. L’organizzazione è stata gestita dalla PGA Italiana. Marcello Santi, trentottenne milanese, ha un bel passato come tournament player in Europa. Tra i suoi successi ricordiamo l’Open de Dijon (1994), l’Audi Quattro Trophy (1998), il Campionato Nazionale Omnium (1996) e il Match Play Zucchetti (1994).