Devo queste poche righe a Stefania Croce. Perchè l’ho vista crescere, letteralmente parlando, perchè è figlia di un vecchio amico, Angelo Croce, con cui ho condiviso a suo tempo, molte esperienze golfistiche. E, perchè, soprattutto, se lo merita, considerato che quest’anno nonostante i suoi brillanti piazzamenti è stata ampiamente snobbata dai media. E invece il suo terzo posto all’Open di Francia, il sesto nel Tenerife Open, l’ottavo nel Uniqa Ladies Open d’Austria e il dodicesimo nel Ladies Open del Portogallo bastano e avanzano per farle dire a gran voce: brava!: Brava anche per il suo piazzamento nella money list femminile : il ventottesimo posto nell’ordine di merito con 70.577 euro raggranellati in tutto il 2007 che la fanno risultare la migliore delle italiane. Brava dunque Stefania, o meglio Iaia come ti chiamavamo da piccola e per te gli auguri di una scoppiettante stagione 2008!