A proposito di calendari agonistici sarà un anno molto intenso sotto l’aspetto organizzativo per il golf italiano e, in particolare, per il Comitato organizzatore tornei dei professionisti della Federazione, che avrà l’incarico di allestire undici delle tredici manifestazioni che caratterizzeranno la stagione, le dieci che fanno parte dell’Italian Pro Tour e l’Open d’Italia (Castello di Tolcinasco, 8-11 maggio). l Quest’anno vi sarà una importante novità: l’Italian Pro Tour, infatti, si farà promotore di una iniziativa benefica con una raccolta di fondi a favore dell’Airc (Associazione italiana per ricerca sul cancro). Verranno coinvolti i circoli ospitanti le varie manifestazioni, mediante l’organizzazione di cene a carattere benefico, mentre nel corso di tutte le pro am, legate ai vari eventi, i golfisti potranno effettuare libere donazioni. Lo stesso Comitato organizzatore e gli sponsor si faranno parte in causa in questa gara di solidarietà. L’Airc sarà presente sul campo e in tutte le programmazioni dell’Italian Pro Tour su Sky.