E svetta ancora il tricolore! Giulia Molinaro infatti ha letteralmente dominato nel torneo femminile dello Swiss International Amateur Championship dove si è imposta con 277 (67 73 71 66, -11) lasciando a dieci colpi le francesi Laure Castelain e Manon Gidali (287, -1) nell’ordine sul podio. Sul tracciato del G&CC Schonenberg (par 72), nella città svizzera da cui il circolo prende in nome, il successo azzurro è stato completato dal quarto posto di Stefania Avanzo e dal secondo di Luigi Botta nella gara maschile.L’azzurra è stata al comando sin da turno iniziale e ha aumentato il ritmo nei due conclusivi, che si sono disputati nella stessa giornata, scendendo complessivamente di sette colpi sotto par prima con un 71 (-1) e poi con un 66 (-6) travolgente per le avversarie. Un fuoco di fila di vittorie come ho già registrato nei miei post precedenti: La Molinari ha portato a otto le vittorie azzurre in campo internazionale nell’attuale stagione. In precedenza, oltre a Scotto, sono andati a segno Francesco Testa e Laura Lonardi nei Campionati Internazionali d’Italia, Bianca Maria Fabrizio nello Slovenian International Ladies Amateur Championship, la squadra italiana nell’European Young Masters, Renato Paratore nell’individuale dello stesso torneo e Teodoro Soldati nel Belgian International Boys.Gulia Molinaro, ventidue anni tesserata per il GC Villa Condulmer, vive e studia negli Stati Uniti dove difende i colori dell’Arizona States ed è stabilmente tra le prime cinque nelle graduatorie americane. Recentemente ha vinto il Dale McNamara Invitational, gara per College. Ha disputato i mondiali con la squadra italiana, ha vinto il The Duke of York e si è classificata seconda nell’Orange Bowl. Nel 2007 è stata campionessa italiana Ragazze Match Play e nel 2008 è terminata seconda ai tricolori medal.Che cos’altro potrei aggiungere per sottolinare come possiamo guardare avanti con fiducia per il nostro golf!